Floppy

Entrupy, lo scanner portatile che rileva la merce falsa

Arriva al servizio dei ricchi da far schifo Entrupy, piccolo scanner portatile in grado di distinguere la merce di lusso originale da quella contraffatta.
Entrupy all'opera

Stando a Oddity Central, la startup Entrupy di New York ha inventato un piccolo scanner portatile che le persone ricche potranno utilizzare per verificare l’autenticità delle borse di lusso in pochi secondi.

L’OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development) afferma che l’industria della contraffazione è un business da 460 miliardi di dollari l’anno e coinvolge marche rinomate quali Louis Vuitton e Chanel. La merce contraffatta è arrivata a delle caratteristiche estetiche talmente fedeli all’originale da rendere difficile distinguerla. Per questo si spera che Entrupy possa risolvere questo problema.

Il piccolo scannerOddity Central
Il piccolo scanner Entrupy

L’innovativo marchingegno sfrutta uno scanner di elevata qualità e tecnologia deep-learning e, stando ai suoi creatori, permetterà di verificare l’autenticità di qualsiasi prodotto di lusso, in qualsiasi momento e luogo.

Lo scanner portatile in azione su una borsaOddity Central
Entrupy in azione

Lo scanner Entrupy si connette al tuo smartphone e lavora in coppia con un’app. L’apparecchio è in grado di catturare immagini microscopiche ad alta definizione, in modo da avere informazioni sul materiale, la lavorazione, la fattura e il numero seriale dell’oggetto da analizzare.

I dati così ottenuti vengono comparati con milioni di foto di oltre 30 mila brand di designer di borse. La tecnologia deep-learning di Entrupy permette l’aggiornamento continuo del suo database grazie alle foto di borse false e originali inviate man mano dagli utenti. I suoi sviluppatori affermano che attualmente Entrupy ha raggiunto una precisione del 98,5%.

La tecnologia di Entrupy mescola capacità di apprendimento e microscopia. Alleniamo gli algoritmi del nostro apparecchio ad assimilare dati fra milioni di microscopiche immagini. Entrupy riconosce le foto in base alle texture, al contrasto, alla topologia, alle forme geometriche, al numero dei fili, agli artefatti dovuti al processo di manifattura come i graffi e molti altri dettagli non facili da notare. Tutto ciò permette al marchingegno di di determinare l’autenticità del prodotto.

Entrupy e uno smartphone lavorano su una borsaOddity Central
Entrupy e lo smartphone lavorano in tandem

Si prevede inoltre di espandere presto il raggio d’azione di Entrupy. Gli addetti ai lavori stanno infatti già testandolo su altro tipo di merci.

La tecnologia funziona bene su tutto tranne i diamanti e la porcellana, perché utilizziamo un’analisi ottica e questi materiali sono rifrangenti. Abbiamo già fatto dei test con parti di auto, cellulari, caricatori, cuffiette, giacche, scarpe e perfino olio crudo.

Il prezzo del servizio? Non è affatto economico. D’altronde l’avevamo specificato: è una comodità pensata per i ricchi!

Bisognerà sborsare 99 dollari al mese per 5 scannerizzazioni, 399 dollari per 30 scannerizzazioni e 999 dollari per 100 scannerizzazioni.

Insomma, uno strumento innovativo ma di cui, per forza di cose, il 90% del mondo farà a meno.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV