Floppy

Dragon Ball Full Color: un tuffo nel passato con la prima saga di Goku

Dragon Ball Full Color è finalmente arrivato in edicola! Di cosa tratta il manga? Perché comprare ancora l'ennesimo prodotto di questa saga? Scopriamolo insieme!
I personaggi di Dragon Ball presenti nel nuovo manga.

Dragon Ball Full Color è finalmente arrivato in Italia! Un manga unico nel suo genere, una vera chicca per tutti gli appassionati dell'epopea del giovane Goku, in una collana completamente riedita a colori per rivivere le origini del mito.

La casa editrice italiana Star Comics ci fa piacevolmente rituffare nel passato, ritornando indietro a quella piccola casetta di montagna, in cui un bambino con una coda scimmiesca e dalla forza sovrumana parla con il suo amato e defunto nonno attraverso la Quarta Sfera del Drago, per poi incontrare l'esuberante Bulma, una ragazzina proprio alla ricerca di sfere come quella, che possono esaudire qualsiasi desiderio, concludendosi con un primo incontro con gli scagnozzi di Pilaf, il primo villain della serie.

Bulma scopre che Goku possiede una Sfera del Drago.

Come sempre, però, non mancano le novità per gli appassionati. Alla fine del volume, infatti, potremo trovare una interessante sezione Q&A in cui il creatore della serie, il mangaka Akira Toriyama, risponde ad alcune domande riguardanti la serie, per esempio com'è nata la storia, com'è nata l'idea della famosa onda energetica, e qualche anticipazione sui prossimi numeri della serie.

Per quanto riguarda i colori, la vera novità di questa edizione, c'è da dire che sono stati ripresi gli schizzi e le tavolozze originali di Toriyama, una vera chicca del 2018, come se allo stesso tempo fosse stato acquistato negli anni '80. Ma lasciamo che siate voi a scoprire tutte le meravigliose sorprese che riserva questo prezioso volume!

Rivivere il mito di Dragon Ball, c'è da ammetterlo, è sempre meraviglioso, e commovente al tempo stesso. Il primo volume del manga è stato distribuito in Giappone per la prima volta nel 1984; sono passati ben 34 anni, eppure nessuno si stanca mai di rileggere, in edizioni diverse, la solita avventura, o di rivedere per l'ennesima volta in replica gli episodi dell'anime, e di introdurre una pietra miliare della generazione '80-'90 ai più piccoli, figli, nipoti o fratelli che siano.

È stato il punto di partenza per il genere shonen, tutte le nuove produzioni succedutesi nel tempo, volente o nolente, si sono confrontate con Dragon Ball. E agli occhi del pubblico, poi, chi non apprezza un po' di sana azione e la possibilità di esprimere qualsiasi desiderio si voglia, grazie alle Sfere del Drago? O ricordare quando si tornava di corsa da scuola perché alle 13:45 sarebbe cominciata una nuova, imperdibile puntata dell'anime?

Goku sulla sua celebre Nuvola Speedy.

Dragon Ball, in definitiva, oggi è l'esempio lampante di come dinamiche attualissime possano sapientemente mescolarsi al nostro caro Effetto Nostalgia, sempre presente.

Avete voglia di ritornare bambini/adolescenti? Le tavole vi hanno convinto? Allora correte in edicola e in fumetteria! 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV