Floppy

Bill Gates si scusa per aver inventato la combinazione ctrl-alt-canc

Durante una intervista, Bill Gates ha espresso il suo parere sulla combinazione ctrl-alt-canc. Il genio dell'informatica rivela il retroscena della celebre funzione usata per richiamare il Task Manager di Windows.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Tre cuscini con delle decorazione a tema

Bill Gates, fondatore di Microsoft ed ex CEO dello stesso colosso dell'informatica, è uno degli uomini più ricchi e potenti della terra. Grazie al celebre sistema operativo Windows, i prodotti da lui ideati si sono affermati negli anni come fra i più utilizzati in tutto il mondo.

Ma proprio durante una intervista, Gates, in seguito a una domanda riguardante la funzione ctrl-alt-canc, ha deciso di sconvolgere pubblico e intervistatore con una risposta dal taglio filosofico:

Non puoi tornare indietro e cambiare le piccole cose nella tua vita senza mettere a rischio tutto il resto.

Parole sibilline che non danno adito a dubbi: Gates detesta questa combinazione. Per coloro che non lo sapessero, il comando dato dalla combinazione di tasti ctrl-alt-canc serve per richiamare il Task Manager di Windows, ovvero quel tool in grado di arrestare forzatamente qualsiasi programma in uso dal sistema operativo. 

Ecco il video della curiosa intervista:

Gates ha rivelato senza mezzi termini che se fosse stato per lui, e se fosse possibile tornare indietro nel tempo, avrebbe creato un singolo pulsante dedicato per l'accesso al Task Manager.

A onor del vero, non si tratta della prima volta che Gates punta il dito contro la funzione ctrl-alt-canc. Infatti già nel 2013, Gates aveva parlato del suo personale desiderio di introdurre un singolo tasto per questa semplice ed essenziale funzione. In quell'occasione Bill Gates, però, tenne a sottolineare che la colpa di questa "nefasta" scelta era da dividere in parti uguali con i vertici IBM, che sconsigliarono fermamente di inserire un singolo tasto per sostituire la combinazione.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV