Floppy

I cartoni animati che tutti dovrebbero vedere: gli anni '70

Benvenuto in un viaggio indietro nel tempo che ha come meta i fantastici anni settanta. Quali sono i cartoni animati più belli di quel periodo? Analizziamo questi titoli insieme.

Biagio Petronaci Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Goldrake combatte contro il male

Hanno letteralmente conquistato milioni e milioni di telespettatori guadagnandosi uno spazio indelebile nei nostro cuori; sto parlando dei cartoni animati. Noi di FlopTV abbiamo deciso di inaugurare questa nuova rubrica incentrata sui cartoni animati da vedere almeno una volta nella vita. Inizieremo proprio con i coloratissimi anni '70.

Una variopinta tela ricca di generi musicali, alcune delle saghe cinematografiche più apprezzata di sempre e la nascita dei moderni computer: questi sono solo alcuni temi che hanno segnato quel fantastico decennio iniziato nel 1970, anni che hanno radicalmente mutato il mondo. E nel mondo dei cartoni animati hanno debuttato quei generi e quei filoni che hanno poi dato vita ai cartoni e agli anime dei decenni successivi.

Un esempio? I robot sono approdati sulla Terra, Lupin ha iniziato a fuggire, il gruppo di Scooby-Doo ha mostrato la vera natura dei fantasmi e dei mostri e il Giappone si è mostrato al pubblico occidentale!

Cosa sarebbero gli anni I70 senza i cartoni animati?

Per facilitare la navigazione della nostra lista ecco i link alle varie sezioni: 

Fantascienza - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

Un ruolo chiave nella TV degli anni settanta è riservato alla fantascienza. La scoperta di nuovi panorami, spesso inediti e utopistici, ha creato un piccolo movimento. Ecco, quindi, i migliori cartoni animati fantascientifici.

Star Trek – La serie animata

I 22 episodi che compongono la serie sono andati in onda dal 1973 fin all’anno successivo. Le voci dei personaggi dei cartone sono le medesime degli attori della mitica prima serie di telefilm. Tutto ciò ha contribuito a creare uno stretto legame fra le due serie.

Le vicende narrate si collocano tra la prima serie televisiva e il primo film e il cartone si sofferma sull’ultimo anno della missione comandata dal capitano James T. Kirk.

Gatchaman

Prendete un’avventura fantascientifica, unitela ai combattimenti tipici dei ninja e addensate il tutto con una trama ben costruita: questo è Gatchaman. Fuji TV, nel lontano 1972, ha iniziato a trasmettere lo show in Giappone. Purtroppo in Italia sono state trasmesse solo 85 delle 105 puntate della serie e quasi un decennio dopo il debutto nipponico.

Gatchaman narra le vicende di un gruppo di eroi, dotato di potenti armi fantascientifiche, che scende sul campo di battaglia per sconfiggere alcuni oscuri nemici nati nell’ombra e governati da una losca presenta aliena. Il climax crescente porterà i nostri eroi, durante la terza stagione, a dover combattere anche contro un intero esercito.

Cybernella

Correva l’anno 1973. Toei Animation, ispirandosi a un manga di Shinji Nagashima, ha prodotto un’interessante anime: Cybernella. Sconosciuto ai molti, per noi è un cartone animato da vedere assolutamente. 

Uno scienziato, dopo aver perso tragicamente la moglie e la figlia in un incidente aereo, decide di importare i sentimenti, l’aspetto e la mente della bambina in un cyborg. La bambina di metallo è dotata inoltre di poteri straordinari, dalla super velocità alla forza.

I venticinque episodi si incentrano proprio sulle avventure della ragazza che, aiutata dai gadget inventati del padre, si caccerà sempre in situazioni spiacevoli.

Capitan Harlock

Non poteva di certo mancare lui: Capitan Harlock! La serie è andata in onda dal '77 al '79, in Giappone, anche se il personaggio è apparso per la prima volta durante gli anni cinquanta dello scorso secolo.

Il pirata spaziale, a bordo della mitica Arcadia, solca lo spazio aperto flagellato da numerosi conflitti. Molti terrestri sono costretti a fuggire su altri pianeti in cerca di libertà. La nostra cara Terra, infatti, è stata conquistata da un governo distopico che ha brutalmente scacciato i cittadini.

Capitan Harlock è diventato un simbolo, una vera e propria icona, ispirando anche nel 2013 un film diretto da Shinji Aramaki.

Galaxy Express 999

Galaxy Express 999, cartone animato ambientato nello stesso universo in cui vive Capitan Harlock, porta il pubblico nelle galassie spaziali, dove una rete ferroviaria collega ogni piccolo angolo dell’oscuro vuoto. Proprio come in Altered Carbon, i più ricchi hanno la possibilità di sostituire i pezzi dei loro corpi e di vivere migliaia di anni. Tetsuro e Maisha sobno in viaggio per raggiungere un pianeta che offre corpi meccanici gratuitamente. Una vera e propria epopea che non sarà priva di intoppi.

Galaxy Express 999 è un cartone animato da vedere assolutamente proprio per gustare le atmosfere poetiche così frequenti in questa opera.  

I robot - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

So quello che stai pensando:

Dove sono le serie animate dedicate ai robot?

La categoria è così vasta che abbiamo deciso di dedicare a questo filone una vera e propria sezione in questa nostra lista dei migliori cartoni da vedere assolutamente. Il decennio iniziato nel 1970 guardava verso il futuro immaginando già un mondo in cui i robot fossero già diventati dei tasselli fondamentali della società. Ci hanno proprio preso, non trovate anche voi?

UFO Robot Goldrake

Iniziamo subito questa seconda categoria con la prima serie animata a tema robot arrivata in Italia, Goldrake.

L’esercito guidato dal Re Vega è stato distrutto. Duke Fleed scappa con il robot da combattimento Goldrake sulla Terra. Il ragazzo trova una famiglia che lo cresce come se fosse il loro vero figlio.

Il gigantesco robot, invece, viene nascosto sotto l’abitazione. Dopo molti anni, Vega sceglie un nuovo obiettivo: la Terra. Duke, che in un primo momento avrebbe voluto evitare di sfoderare un’arma così potente, decide di scendere in battaglia per proteggere il mondo che lo ha accolto.

Mazinga Z

Mazinga Z è un’anime che si ispira a un celebre manga. La serie animata è stata creata tra il 1972 e il 1974 e ha prodotto ben 92 puntate. Anche questa volta, lo show è arrivato nel bel paese con un notevole ritardo. Gli italiani hanno potuto conoscere Mazinga Z solo nel 1980, su Rai 1, e l’hanno potuto concludere nel 2016, su Man-ga.

Uno scienziato, Juzo Kabuto, decide di costruire un possente robot da guerra che viene donato, dopo la morte dell’anziano, al nipote Koji Kabuto.

Il robot non è nato solo come un progetto ricreativo; lo scienziato ha costruito il colosso di metallo per sconfiggere il dottor Inferno e il suo esercito di mostri meccanici, venuti alla luce in seguito ad alcuni scavi archeologici.

Il Grande Mazinger

UFO Robot Goldrake e Mazinga Z vengono conclusi da Il Grande Mazinger (ambientato nello stesso universo dei primi due). La serie animata narra le vicende di un gigantesco automa costruito da Kenzo Kabuto e la sua lotta contro il popolo dei Micenei (nascosti per anni sotto il terreno e divenuti degli androidi di metallo).

I 56 episodi sono stati trasmessi dal 1974 fino al 1975, in Giappone, e nel 1979, in Italia. Da vedere assolutamente!

Jeeg Robot

Go Nagai, nel 1975, ideò una serie animata ispirata a un apprezzato manga distribuito pochi anni prima: Jeeg Robot.

Il cartone animato è da vedere perchè ha continuato a far sognar il pubblico per anni, fino addirittura a ispirare un film italiano.

L’anime analizza la lotta, non priva di colpi di scena, tra Jeeg Robot e un’antica e malvagia popolazione che, dopo essere ritornata in vita dal congelamento, vorrebbero conquistare la Terra.

Capitan Futuro

Curtis Newton, dopo aver perso i genitori, decide di costruire un robot antropomorfo e un androide insieme allo scienziato Simon Wright. L’anziano decide, in fin di vita, di far importare il proprio cervello all’interno di un automa. Curtis, oramai adulto, inizia una lotta contro le oscure figure dell’universo.

Toei Animation ideò questo cartone animato nel 1978 che, dopo solo un anno, si concluse con l’episodio numero 52.

I cartoni per bambini - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

Abbandoniamo, solo per un attimo, lo spazio e la fantascienza e scendiamo sulla Terra. Ecco i migliori cartoni animati per bambini degli anni '70, cartoni visti e rivisti da coloro che oggi sono ormai adulti.

Heidi

Chi non ha visto, almeno una volta nella propria vita, Heidi? Questa serie animata è stata trasmessa, per la prima volta, il 6 gennaio 1974 e si è conclusa a dicembre dello stesso anno.

I 52 episodi narrano una meravigliosa fiaba, capace di cullare i telespettatori e trasportarli in una idilliaca località di montagna. Sulle Alpi degli anni '30 del diciannovesimo secolo cresce Heidi, una bambina rimasta orfana da piccola. All’età di cinque anni va a vivere dal nonno che la accoglie in una umile abitazione.

Le avventure dell’Ape Magà

Dopo che un alveare viene attaccato, l’ape regina decide di portare via l’unico superstite: un piccolo uovo. La piccola Magà, nata appunto da quell'uovo, viene cresciuta da una femmina di Bombo, l’ancella della regina.

L’ostilità dei fratellastri spingerà l’ape a fuggire dalla famiglia e cercare la propria strada.

Novantuno sono gli episodi della serie animata, andata in onda nel 1970, e conclusasi solo un anno dopo.

Una sirenetta tra noi

Una sirenetta tra noi è un cartone animato con una trama molto simile all'omonimo classico Disney: la sirenetta Ginny vede, durante una tempesta, Alex, ragazzo di cui si innamora follemente. L’amore spinge la creatura marina a oltrepassare i confini del mare, recandosi sulla terraferma in cerca del ragazzo.

È nuovamente Toei Animation a lavorare a questo show a partire dal 1970.

Le nuove avventure di Pinocchio

Il romanzo scritto da Carlo Collodi ispira il cinema e la televisione da moltissimi anni. Le nuove avventure di Pinocchio è un anime prodotto nel 1972 che riprende le avventure del burattino più amato del mondo.

La trama è molto fedele e pressoché la medesima del romanzo e del film Disney.

Le fiabe di Andersen

Poco conosciuto ma comunque un cartone animato da vedere è Le fiabe di Andersen. La serie animata, andata in onda dal gennaio fino al dicembre del 1971, è una libera interpretazione delle fiabe scritte da Hans Christian Andersen.

Il cartone narra delle avventure dei due protagonisti che decidono di entrare nelle fiabe di Andersen per cambiare i finali, non sempre felici. Purtroppo il loro progetto è più complesso del previsto.

I cartoni per adulti - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

Gli anni settanta dello scorso secolo sono segnati anche da cartoni animati pieni di tematiche impegnative e argomenti rivolti a un pubblico adulto e più maturo. Per questo motivo abbiamo deciso di fare una sezione a sé stante, dove racchiudere al suo interno alcuni cartoni animati che meritano una visione da parte dei più grandicelli.  

Devilman

Il 1973 e il 1973 si sono colorati di rosso sangue con la violentissima serie Devilman, recentemente ritornato in auge grazie alla notevole serie Netflix. Il giovane Akira Fudo viene colpito da una scoperta epocale: alcuni demoni torneranno sulla Terra per dominarla e distruggere gli umani. Il giovane capisce immediatamente qual è l’unico modo per combattere contro questi esseri: appropriarsi dei poteri di un demone. Ecco che nasce Devilman.

Le avventure di Lupin III

Ho deciso di includere nella lista dei cartoni animati da vedere assolutamente le avventure di Lupin III in questa categoria, pur essendo un anime apprezzato anche dal pubblico più giovane, per il semplice fatto che lo show affronta comunque tematiche "adulte".

Dal ’71 fino all’anno successivo, Lupin III è riuscito a conquistare il pubblico e a creare un insormontabile mito del piccolo e del grande schermo. La serie TV segue le vicende di Lupin III, nipote di Arsenio Lupin e ladro gentiluomo, e dei suoi folli furti commessi insieme ai suoi compagni.

Avventura - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

La nostra lista con i cartoni animati da vedere assolutamente non poteva non contemplare serie animate incentrate principalmente sull'avventura. Ecco quindi il meglio che gli anni '70 ci hanno regalato. 

Spider-Woman

Non poteva di certo mancare un’opera del grande Stan Lee. Ecco, quindi, Spider-Woman, la versione femminile di Spider-Man.

La serie, ispirata al personaggio Marvel inventato nel 1977, segue la supereroina e il suo desiderio di salvare la città dai nemici. Lo show è andato in onda nel 1979, succedendo alla serie dedicata a Spider-Man.

The News Adventures of Flash Gordon

Il velocissimo Flash Gordon, durante gli anni '70, correva in TV in una serie animata creata nel 1979 e andata avanti per diversi anni.

Flash, dopo essere stato catapultato sul pianeta Mongo, si trova a dover viaggiare in diversi paesaggi alieni. Tra foreste, fiumi, ghiacci e terre fantastiche, il supereroe incontrerà non pochi alleati e nemici.

Le avventure di Marco Polo

Le avventure di Marco Polo è un anime ispirato al Milione di Marco Polo. La serie analizza, romanzandole, le numerose avventure che l’italiano Marco Polo descrive nel suo libro, dove racconta il viaggio in Oriente che lo stesso giovane, allora 17enne, intraprese con il padre, importante mercante veneziano. I 43 episodi sono andati in onda a partire dal 1979.

La spada di King Arthur

Il 9 settembre del 1979 è la data di debutto della mitica serie animata dedicata al re di Camelot, Artù. Lo show prende in esame la vita e le vicende di Re Artù, dai primi anni di vita fino alla sua scesa al trono. 

Naturalmente nel cartone animato sono presenti tutti i personaggi legati a questa leggenda, da Lancillotto a Mago Merlino.

Scooby-Doo & Scrappy-Doo

Arrivato sul piccolo schermo nel 1979, Scooby-Doo & Scrappy Doo è la quarta serie animata dedicata a questo cane pasticcione. La squadra è pressoché identica a quella della serie originale, solo se non fosse per il piccolo nipote di Scooby-Doo, Scrappy-Doo!

La serie animata segue, ancora una volta, le indagini del medesimo e improbabile gruppo di amici alle prese con fantasmi e mostri.

Romanticismo e amore - I cartoni animati da vedere assolutamente - Anni '70

La nostra lista dei cartoni animati da vedere assolutamente non può tralasciare, ovviamente, le serie romantiche. Un filone quest'ultimo che comprende numerose serie animate che hanno fatto sognare ragazze di ogni età con importanti storie d'amore e d'amicizia

Candy Candy

Candy Candy è un anime, uscito a partire dal 1976, ispirato all’anonimo manga. La serie animata segue le avventure di Candy, esuberante ragazza dai capelli biondi che dopo svariate vicissitudini riesce a trovare l'amore.

La figura di Candy, che ha recentemente compiuto 40 anni, è senza dubbio diventata una sorta di icona per milioni di fan.

Il suo coraggio e la sua forza ha letteralmente incantato quasi tre generazioni di ragazze.

Julie rosa di bosco

La serie animata narra le vicende di Julie, ragazza rimasta orfana in tenera età, e del suo "inserimento" nella società viennese. Julie, divenuta a tutti gli effetti una donna, scopre il canto che, ben presto, diventa la sua più grande passione. Il suo talento le permetterà di fronteggiare e superare le ristrettezze economiche in cui versa da anni.

I 13 episodi sono andati in onda in poco meno di tre mesi nel 1979.

Jeanie dai lunghi capelli

La serie è incentrata su Jeanie, ragazza che vive in una cittadina statunitense durante la guerra tra nordisti e sudisti. Il padre di Janie è un uomo violento che, tra le altre cose, vende armi alle truppe sudiste.

Janie conosce e si innamora di un ragazzo, Robert, ufficiale nordista, che parte per il fronte, rivelando alla ragazza quali siano i traffici loschi del padre. 

Anna dai capelli rossi

Anna dai capelli rossi è senza dubbio uno dei cartoni animati più iconici, poetici e, allo stesso momento, melanconici mai realizzati. La serie animata segue le avventure di Anna, una ragazza che, dopo la morte dei genitori, è costretta a diventare adulta in fretta e a far i conti con i vari problemi che la sua vita difficile le mette davanti. 

Mademoiselle Anne - Una ragazza alla moda

Una ragazza alla moda è il cartone animato che narra le vicende di Anne, ragazza di 17 anni, che si rapporta in un modo anticonvenzionale con la rigida società giapponese dei primi anni del Novecento.

La serie animata è stata creata nel 1978 e si è conclusa con il quarantaduesimo episodio nel 1979.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV