Floppy

Alla SLU il professore-gamer che insegna italiano con i videogiochi

Alla SLU un professore molto originale ha deciso di insegnare l'italiano avvalendosi dell'aiuto di Assassin's Creed II.

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Assassin's Creed II

Certi professori le provano davvero tutte per insegnare ai loro studenti in modo efficace e creativo. Un professore della Saint Louis University però ha raggiunto un livello mai toccato prima. Per insegnare l'italiano ai suoi studenti utilizza videogiochi, tra i quali Assassin's Creed II.

Il professore in questione è Simone Bregni, accanito gamer dal 1975. All'epoca aveva solo 12 anni, ma la passione per i videogiochi è stata subito travolgente, e col tempo ha capito che proprio questa pratica lo ha aiutato ad imparare l'Inglese in modo ancora più veloce e pratico.

il professor Simone Bregnivideogiochi
Simone Bregni durante il suo corso con i videogiochi

Questo lo ha ispirato e lo ha spinto ad approfondire l'uso dei videogames in modo accademico. C'è da dire che ci è riuscito in modo esemplare, dal momento che è riuscito ad ottenere una borsa di studio dal Reiner Center for Transformative Teching and Learning per sviluppare un intero corso di lingue basato sul giocare ai videogiochi, chiamato "Italiano Intensivo per Gamers". 

Il principio è molto semplice: a seconda del periodo storico da studiare si usa un videogioco, per permettere agli studenti di immergersi completamente nell'atmosfera e imparare l'italiano in modo più efficace. Per riuscirci Bregni ha utilizzato diversi videogiochi, da Final Fantasy ad Assassin's Creed:

Nel mio corso sul Rinascimento gli studenti esplorano Firenze sperimentando il suo sviluppo sotto i Medici giocando con Assassin's Creed II.

Inutile dire che questo metodo, oltre ad essere molto efficace, è anche decisamente divertente.

Chi non vorrebbe ripercorrere i passi di Ezio Auditore o di Lara Croft pur non essendo Michael Fassbender (che rivedremo in Kung Fury) o Alicia Vikander? 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV