Heidi, il Soldatino di stagno, Peter, la Strega cattiva...

Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il bosco si svegliò un giorno al suono di campanacci e belati.
(rumori sgraziati e pernacchie)
Alla testa di un gregge erano giunti un vecchio, una bambina col cane e un pastorello. Appena li vide, il Soldatino di Stagno chiese loro i documenti.
Erano Heidi; il nonno di Heidi; Peter di Heidi, il cane di Heidi e le caprette di Heidi. Praticamente, Heidi e tutto il suo staff.
C’era con loro anche un giovane con i capelli alla Nino D’angelo, che si era accodato al gruppo però, solo per fare numero.
Fu subito chiaro che si trattava di sbandati che chiedevano asilo.
Attirata dalla novità intanto, si era formata una folla di curiosi, che commentava l’accaduto.
Le opinioni erano pacate ma comunque diverse. La Strega Cattiva sosteneva che di immigrati ce ne erano troppi e che bisognava respingerli. Il Lupo Cattivo voleva invece l’integrazione, ma siccome era un fjo de na mignotta, lo diceva solo perché era interessato al gregge.
Alla fine prevalse la linea morbida dell’accoglienza.
La Strega Cattiva, si rivolse però al ragazzo coi capelli ossigenati. “Robin Hood, niente niente fossi venuto a rompe’ i coglioni?”
“Non sono Robin Hood” rispose quello. “Io sono Peter Pan”.
La Strega precisò che chiunque fosse, se era venuto nel bosco a rubare ai ricchi per dare ai poveri, poteva pure ripartire subito, perché nel bosco non c’aveva una lira nessuno.
In effetti Peter Pan anche se aveva i capelli alla Nino D’Angelo era vestito uguale a Robin Hood.
“Ma allora quella penna sul cappello? Ma che hai fatto l’alpino?”
“Non sono albino, mi sono solo tinto i capelli” ribattè il giovane.
Tutti capirono che Peter Pan non era particolarmente intelligente e il discorso finì sul nascere. Nonostante le rotture di palle, alla fine della giornata tutti erano già sistemati nei nuovi alloggi. Furono perfino parcheggiate le caprette. di Heidi in modo da non dare fastidio; protetti dalla Fatina Buona del Cazzo, ci si tuffò così nella notte buia e silenziosa.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV