Il ritorno dello Scrondo - Stagione 1

Il ritorno dello Scrondo: Stagione 1

Il ritorno dello Scrondo - Stagione 1

Italia 2012, Il Ritorno dello Scrondo è su FlopTV e ce lo racconta Stefano Disegni che - in collaborazione con la Nuct e con l'aiuto di Luca Argentero - ha scongelato la sua creazione - lo Scrondo - il personaggio televisivo degli anni ‘80. Lo Scrondo, animaletto dissacrante e malefico, interpretato dall'attore Ilvano Spano era un rockettaro di borgata con le sembianze di un Gremlin (solo che lo Scrondo nacque un anno e mezzo prima, pertanto erano i Gremlin a somigliare a lui), ossia una creatura verde, bassa, con la coda, le orecchie a punta, con un grosso orecchino e i capelli biondi. Lo Scrondo aveva un inconfondibile accento romanesco e tutti coloro che hanno vissuto gli anni '80 lo ricordano con affetto e se la ridono. Esperimento televisivo destinato a lasciare il segno nella storia del piccolo schermo lo Scrondo fustigava il marcio della TV italiana. Lo Scrondo era famoso per il suo comportamento volgare, quanto giusto. Attaccare con atteggiamenti scurrili i personaggi tv più in voga del momento fra cui Pippo Baudo, Gianni Ippoliti o il corvo Rockfeller o l’Ape Maia, era il massimo divertimento di questa inquietante creatura verde. Lo Scrondo, inventato da Stefano Disegni, apparve inizialmente sulla rivista Tuttifrutti. Poi fu sui primi numeri di Cattivik, nell'inserto comico Carta sprecata – curato da Disegni e Caviglia - e nella trasmissione Matrioska che proprio per colpa dello Scrondo e di una Moana Pozzi completamente nuda rischiò di essere chiusa prima ancora di cominciare. Successivamente, in seguito all’ostinazione di Antonio Ricci, il programma sopravvisse col nome L'araba fenice, lanciando lo Scrondo come trasgressivo divo del piccolo schermo. Dall’autunno del 1988 a oggi, dalla televisione di vent’anni fa al web odierno, lui non è cambiato e, sempre più politicamente scorretto, è tornato a parlare e a far parlare di sé. Scrondo - ingestibile e anarchico come prima - il personaggio tv più brutto di tutti i tempi, ma forse tra i più rimpianti, per la sua schiettezza, comicità e capacità di anticipare le tendenze, è di nuovo uno di noi, grazie a Luca Argentero, l'ingegnere che lo ha scongelato in questa puntata pilota de Il Ritorno dello Scrondo, un’opportunità per FlopTV di far rivivere ai suoi fan un simbolo dell’onestà intellettuale, un paladino della TV che, con la stessa grinta di prima, torna in strada, verde e a piede libero. E saranno di nuovo guai.

Guarda tutti gli episodi

Info supplementari

Stagione
1
Episodi
3