Alt, Dogana!... Prossimamente su FlopTV

Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il Capitano, Zeno, Serafino, Carboni, Duccio ed Eva, sono stati destinati alla più sperduta e sgangherata dogana italiana e FlopTV apre le frontiere a questa nuova serie scritta da Andrea Fazzini e Tommaso Vecchio per la regia di Riccardo Grandi e le musiche di Stefano Fresi: Alt, Dogana!

Sulla cima di un colle, al centro di un pianoro spoglio ed anonimo, giace un avamposto di frontiera aggredito da ogni genere di intemperie. Questa dogana ha il compito di presidiare il confine di stato con un piccolo e imprecisato stato dell’Europa dell’est.

Se in passato il valico rappresentava l’unica via di comunicazione, con il passare degli anni è stato abbandonato dai viaggiatori e dalle vie commerciali, soprattutto a causa di un’enorme autostrada costruita pochi chilometri giù a valle, che rende ormai inutile quel varco, come inutili sono coloro che continuano eroicamente a presidiarlo.

La piccola caserma posta a vigilare il confine ospita infatti un piccolo manipolo di impavidi doganieri, dimenticati in quel posto da cani, da chissà quanti anni. L’isolamento, la noia, la mancanza di un obiettivo sensato e di esseri umani di sesso femminile hanno provocato un abbrutimento della truppa, i cui valori morali sono diventati “poco rispettabili” e molto vicini alla follia.

In questo luogo a metà strada tra l’Overlook Hotel di “Shining” e la Fortezza Bastiani de “Il deserto dei tartari”, giunge una mattina il volonteroso Capitano Michele Ortiz.

Questo sperduto angolo dello stivale ai confini del tempo è l’arena dei rapporti tra i vari personaggi (il capitano e l’affarista, il nichilista e l’idiota, il vecchio maresciallo rimbambito e la bomba sexy tuttofare) scudo per coloro che si presentano alla frontiera o cercano di superarla di nascosto: un turista disperso o un latitante ricercato? Un pastore con il suo gregge? Un losco contrabbandiere di armi o di esseri umani? Tutto sta nel capire chi sia uno e chi l’altro…

Fra i vari volti noti, oltre a Alessandro Sampaoli, Luca Angeletti (protagonista di Cheapsize), Nathalie Rapti Gomez, Stefano Chiodaroli e Rocco Barbaro spicca quello di Michele Ferrarese (Sogni, Ascensore, La Villa Di Lato), il Direttore Creativo di FlopTV.

Il linguaggio e la comicità di stampo britannico che caratterizzano Alt, Dogana! raccontano le situazioni grottesche con cinismo e demenzialità. Il tutto molto “politically incorrect”. I principali riferimenti sono: la serie inglese “Father Ted”, il “Flying Circus” dei Monthy Pithon, il “Il deserto dei Tartari” di Buzzati e “Cinico TV” di Ciprì e Maresco.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Altro su #Luca Angeletti

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV