Mouse roventi

Wolverine 3: ecco perché il film sarà vietato ai minori di 17 anni

Wolverine 3 punta decisamente a diventare una pellicola Rated R, vietata ai minori di 17 anni senza accompagnatori. Leggi tutte le motivazioni della produzione.

Rina Zamarra Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Wolverine 3

Le riprese di Wolverine 3 sono iniziate e l’intenzione della produzione è di realizzare un film vietato ai minori di 17 anni senza accompagnatori.

Cinemablend riporta le dichiarazioni del produttore Simon Kinberg che ha definito il film violento, descrivendolo come una pellicola quasi dai toni western. Ha però chiarito che si tratta di un film molto bello e diverso da tutti gli altri.

Ma perché puntare a realizzare un film Rated R? Una delle motivazioni potrebbe essere scaturita dal successo del film Deadpool, a sua volta vietato.

Nonostante una larga fetta di pubblico giovanile impossibilitata ad andare al cinema, i guadagni del film sono stati straordinari.

Deadpool ha fatto da apripista ad una nuova libertà creativa, non imbrigliata da considerazioni di carattere economico. I timori cioè di perdere incassi a causa della bollatura Rated-R sono stati spazzati via.

Deadpool film

Di conseguenza, al team di Wolverine 3 è stata concessa la facoltà di sviluppare un personaggio che lo stesso Kinberg ha definito “radicalmente e coraggiosamente diverso”.

Sei curioso a questo punto di vedere il film? Kinberg si è lasciato persino sfuggire che forse nel cast potrebbe esserci anche Patrick Stewart nel ruolo del Professore X/Charles Xavier.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV