Mouse roventi

Il terzo capitolo di Wolverine sarà distribuito con un rating R?

L'ultimo capitolo della saga degli spin-off degli X-Men, Wolverine potrebbe avere un rating R, vietando così la pellicola ad un pubblico di età inferiore ai 17 anni.

Danilo Canzanella Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

20th Century Fox vorrebbe un divieto ai minori di 17 anni per Wolverine 3

20th Century Fox sta valutando la possibilità di distribuire l'ultimo e atteso capitolo di Wolverine con un rating R negli Stati Uniti, ovvero con un divieto ai minori di 17 anni.

Infatti secondo quanto si legge sul portale Comic Book Resources, le motivazioni fornite in merito a questa possibile decisione sono di carattere creativo, dato che realizzare una versione violenta di Wolverine rispecchierebbe maggiormente le caratterizzazioni del fumetto originale.

Eppure c'è da chiedersi come mai questa inversione di tendenza sia saltata fuori proprio dopo il successo di Deadpool, il cui divieto ai minori di 17 anni ha influito notevolmente sugli incassi della pellicola al box office.

Wolverine 3 potrebbe essere distribuito nelle sale con un rating R.

20th Century Fox ha dichiarato che il rating R ha subito negli anni una forte evoluzione nella distribuzione cinematografica. Di conseguenza prima si pensava che un divieto potesse ledere una fetta del mercato, escludendo dalla visione di un film una parte di pubblico.

Oggi la situazione è ben diversa e va comunque analizzata ai fini commerciali, dato che un divieto può alzare la posta in gioco per un film. Un rating R innesca inevitabilmente un sentimento di interesse e curiosità verso quella pellicola, spingendo la fascia di pubblico escluso a potenziare le richieste di streaming on demand.

Wolverine 3 potrebbe essere distribuito con un rating R così come si evince dalla brochure di presentazione.

Per gli sceneggiatori di Wolverine 3 il rating R invece è un'ottima occasione per mostrare le potenzialità effettive della storia e del personaggio interpretato da Hugh Jackman, il cui passato violento e feroce deve essere rappresentato nel suo realismo per comprendere le scelte del protagonista.

Di conseguenza il passaggio della pellicola da un PG-13, ovvero un divieto ai minori di 13 anni, ad un rating R, cioè un divieto ai minori di 17 anni, è destinato a contribuire al successo del film come è successo per Deadpool che è uscito negli Stati Uniti con un incasso record di 132 milioni di dollari.

Quanto alla trama di questo nuovo e atteso capitolo di Wolverine, quello che si sa è che la storyline avrà come inizio un protagonista stanco e rassegnato dedito a coltivare la terra in un mondo distopico affidato ad un gruppo di super cattivi.

Nell'attesa di vedere Wolverine 3, che uscirà negli Stati Uniti il 3 marzo del 2017, che cosa ne pensi di questa possibile scelta di 20th Century Fox?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV