Mouse roventi

In Swiss Army Man Daniel Radcliffe non riesce proprio a "trattenersi"

Nella commedia surreale Swiss Army Man, l'attore Daniel Radcliffe interpreta un cadavere svitato alle prese con il suo evidente e incontrollabile meteorismo.

Danilo Canzanella Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Daniel Radcliffe interpreta un cadavere con problemi di meteorismo

Nella commedia surreale Swiss Army Man, l'attore Daniel Radcliffe interpreta uno spassoso cadavere con problemi di meteorismo.

Infatti, secondo quanto riporta Nerdist, in questo film l'ex Harry Potter non riesce proprio a trattenersi, rendendo divertente la singolare trama.

Al centro della storia c'è un naufrago, interpretato da Paul Dano, sperduto su un'isola deserta. Ben presto però il giovane si renderà conto di non essere l'unico abitante di quell'isola. Dunque s'imbatterà in un cadavere di nome Manny, con il quale deciderà di fare amicizia.

I due inizieranno così un viaggio surreale e avventuroso, durante il quale scopriranno aspetti inediti della loro esistenza.

Una sorta di sfida per la sopravvivenza, vissuta però da due caratteri agli antipodi: un vivo e un morto. 

In Swiss Army Man Daniel Radcliffe ha un problema di meteorismo

Un plot interessante che ha entusiasmato e divertito il pubblico dello scorso Sundance Festival, dove il film ha ottenuto un grande successo di pubblico e critica.

Il problema di meteorismo del personaggio interpretato da Radcliffe non risulta fuori luogo o volgare, ma rientra nell'obiettivo degli sceneggiatori e cioè quello di raccontare la condizione del cadavere.

Infatti Manny non riesce a controllare il suo disturbo, a cui sembra essere condannato. Allo stesso modo il personaggio di Hank, il vivo, ha vissuto la propria esistenza prima del naufragio come un uomo schiavo dei suoi condizionamenti sociali.

Non è un caso che Hank scoprirà il cadavere di Manny proprio nel momento in cui tenterà di togliersi la vita. 

Questa interessante lettura ha riabilitato la pellicola che ad una prima visione è stata definita dalla critica come la più strana presentata al Sundance, dove tra l'altro ha vinto il premio per la miglior regia assegnata alla coppia Dan Kwan e Daniel Scheinert, in arte Daniels.

In Swiss Army Man Daniel Radcliffe è uno spassoso cadavere con problemi di meteorismo

Ma al di là delle interpretazioni, Swiss Army Man è soprattutto un film sull'amicizia e una metafora sulla diversità. Lo stile poi visivo del film aiuta a raccontare il confine labile tra esistere e sopravvivere, il tutto visto attraverso gli occhi di due personaggi a metà tra la vita e la morte.

L'uscita americana del film è prevista per questa estate, mentre è ancora incerta la data italiana.

In ogni caso Swiss Army Man è destinato a diventare un cult per la combinazione di vari generi ma soprattutto per l'innovativo stile visionario dei due registi. Che ne pensi del trailer? Riuscirà a conquistare il grande pubblico?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV