Mouse roventi

Spider-Man può essere gay, Peter Parker no: ecco l'accordo tra Sony e Marvel

I documenti sottratti a Sony durante un attacco hacker mettono in luce gli accordi con Marvel riguardo a Spider-Man. In teoria, il personaggio potrebbe essere gay o fare uso di droghe.
Spider-Man e la sua identità segreta sono oggetto di strani accordi tra Sony e Marvel

Peter Parker deve essere bianco ed etero. Spider-Man, invece, potrebbe essere anche gay o bisessuale. Almeno in teoria.

Di recente, il sito Gawker ha portato l'attenzione su alcuni documenti tra Marvel e Sony che sono stati resi pubblici in seguito al famoso attacco hacker contro quest'ultima.

Al loro interno sono stilati i dettagli di un accordo che avrebbe contribuito a portare Peter Parker nell'universo cinematografico degli Avengers. In particolare, vengono elencate le cose che Spider-Man e la sua identità segreta possono o non possono essere.

La distinzione tra i due personaggi è importante visto che dietro la maschera dell'Uomo Ragno potrebbero celarsi anche altri personaggi. Partiamo dal supereroe allora.

Le caratteristiche di Spider-Man secondo l'accordo Marvel/Sony

Le caratteristiche di Spider-Man sono queste:

  • maschio
  • non tortura
  • non uccide a meno di difendere sé stesso o gli altri
  • non usa un linguaggio scurrile oltre il PG-13
  • non fuma tabacco
  • non vende/distribuisce droghe illegali
  • non abusa di alcool
  • non fa sesso prima dei 16 anni e non fa sesso con qualcuno sotto i 16 anni
  • non è omosessuale (a meno che Marvel abbia rappresentato quell'alter-ego come omosessuale)

Tutto ciò è fantastico perché questo lascia a Spider-Man la libertà di vendere armi, fare sesso con persone molto più vecchie di lui e fare altre cose molto divertenti e più o meno salutari. Tipo fare uso di droghe illegali.

Caratteristiche di Peter Parker secondo l'accordo Marvel/Sony

Ma vediamo anche i tratti di Peter Parker:

  • il suo nome completo è Peter Benjamin Parker
  • è caucasico ed eterosessuale
  • i suoi genitori non sono più parte della sua vita da quando era bambino
  • è stato cresciuto da Zia May e Zio Ben a New York
  • ottiene i suoi poteri durante le superiori o l'università
  • ottiene i suoi poteri per via di un morso di ragno
  • crea il suo primo costume rosso e blu
  • il costume nero è un simbionte e non è stato creato da lui
  • è stato cresciuto nel Queens in una casa della middle-class
  • va a scuola nel Queens o all'università a New York

Qui la lista tra Sony e Marvel è scesa molto nel dettaglio - e a buona ragione, visto che Peter Parker è uno dei personaggi più iconici dei fumetti.

L'accordo tra i due colossi, secondo Gawker, è entrato in vigore nel settembre 2011, circa un mese dopo che Miles Morales aveva fatto il suo debutto nei fumetti.

Spider-Man a confronto: Miles Morales e Peter Parker

Se non lo conoscessi, Miles è lo Spider-Man dell'Universo Ultimate: un adolescente di origini latine e afro-americane.
Quando Sony e Marvel avevano annunciato l'ennesimo re-boot del franchise dell'Uomo Ragno, c'erano state diverse speculazioni sul fatto che potesse essere lui il nuovo protagonista dei film.

La teoria è stata archiviata quando è arrivato l'annuncio ufficiale che gli Studi erano alla ricerca di un giovanissimo Peter Parker. Il responso sull'attore scelto per rimpizzare Andrew Garfield dovrebbe arrivare nei prossimi giorni.

Nel frattempo, il leak del vecchio accordo tra Sony e Marvel ha gettato nello scompiglio i fan dell'Uomo Ragno, che si stanno interrogando sulla strana lista resa pubblica qualche giorno fa.

Il documento è ancora valido? E soprattutto: possiamo davvero aspettarci che Spider-Man faccia davvero uso dei cavilli legali che sembrano nascondersi nell'accordo tra i due Studi?

Facci sapere cosa ne pensi!

Vota anche tu!

Al cinema, Spider-Man sarà mai qualcuno diverso da Peter Parker?

Leggi di più

Redirect tra 5 Annulla

Condividi

Al cinema, Spider-Man sarà mai qualcuno diverso da Peter Parker?

Chiudi

 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV