Mouse roventi

Il mondo nuovo di Aldous Huxley diventerà una serie TV e c'è di mezzo Spielberg

Syfy sta lavorando con Steven Spielberg per sviluppare una serie Tv basata sul romanzo cult Il mondo nuovo (Brave new world) di Aldous Huxley.

Andrea Sala Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Copertina de Il mondo nuovo

Steven Spielberg ha unito le forze con il canale Syfy per adattare il romanzo sci-fi di culto Il mondo nuovo (Brave new world) di Aldous Huxley in una serie TV.

A confermare la notizia ci ha pensato il sempre informatissimo sito americano The Hollhywood Reporter, sottolineando che il regista si riunirà anche con i produttori Darryl Frank e Justin Falvey con cui ha lavorato su Taken. La squadra ha fatto molto bene agli Emmy proprio con Taken, quindi perché non provarci anche con Il mondo nuovo?

LEGGI ANCHE: Disney aiuterà il Grande Gigante Gentile di Steven Spielberg

Il romanzo di Huxley, datato 1932, parla di un mondo dove non esiste povertà, non ci sono guerre né malattie. Agli esseri umani vengono somministrate droghe che alterano la realtà, il sesso è libero e il consumismo è a livelli altissimi.

Le persone non si riproducono più in modo naturale e, per preservare il genere umano, il governo ha generato dei vivai grazie ai quali la popolazione sulla Terra è tenuta fissa a due miliardi di individui.
Chi non si adegua al sistema viene relegato a delle Riserve speciali, più simili a delle prigioni.

Copertina di Il mondo nuovo di Aldous Huxley

Tutto questo però cambia quando uno dei "selvaggi" si ribella e decide di scuotere il sistema fin dalle sue fondamenta. La storia è dotata di molte sottotrame che, speriamo, Spielberg saprà sfruttare per riflettere anche sulla nostra realtà.

La serie verrà sviluppata in una prima stagione di 13 episodi e non come una mini-serie evento alla X-Files, per intenderci. Sul progetto Syfy punta moltissimo, anche per ritrovare quella vena visionaria che il canale ha perso negli anni.

Non ci sono ovviamente delle indicazioni a livello di date, tuttavia ci aspettiamo delle novità a partire da fine 2015 o inizio 2016.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV