Mouse roventi

Game of Thrones Stagione 5 Episodio 9: la TV spoilera i libri?

Dopo la fine dell'episodio 8, era difficile che la puntata 9 di Game of Thrones raggiungesse tali vette di epicità. Ed è stato così, anche se The Dance of Dragons non è stato meno drammatico. E spoileroso.

Andrea Sala Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Melisandre in Game of Thrones Stagione 5

ATTENZIONE: Questo articolo contiene SPOILER sugli ultimi due episodi della stagione 5 di Game of Thrones

L'ottavo episodio della quinta stagione di Game of Thrones è stato fin ora quello più entusiasmante. Sopratttutto per quanto riguarda gli ultimi 20 minuti della puntata, dove si è consumata una battaglia epica fra i Guardiani della Notte e gli Estranei.
Insomma, era proprio quello che i fan volevano vedere, anche se nei libri gli eventi non erano propri uguali.

Già, ma la serie TV quanto sta spoilerando i libri delle Cronache che George R.R. Martin non ha ancora dato alle stampe? Troppo? O forse niente.
Lo scrittore e produttore esecutivo della serie ha già detto che lo show HBO ha preso la sua strada narrativa, anche se la meta è la stessa dei libri. Detto questo, l'episodio 9 della quinta stagione appena andato in onda ha svelato alcuni eventi che accadranno nei libri, toccando nuove vette di drammaticità.

Analizziamo le divergenze fra The Dance of Dragons e i libri.

Una deviazione senza senso

Jaime Lannister nell'episodio 9 di Game of Thrones
Presumibilmente questa puntata ha chiuso il viaggio di Jaime e Bronn a Dorne. Ma perché ci sono andati (a parte vedere Nikolaj Coster-Waldau nello stupendo setting spagnolo)?

Ciò che succede nei libri non è molto meglio - la ribellione e la prigionia delle figlie di Oberyn, il rapimento di Myrcella da parte di Arianne e i veri piani di Doran - ma almeno sono eventi che non durano solo pochi giorni.

Nella serie TV, invece, sembra che Jaime e Bronn siano inciampati in un weekend di pessime decisioni. Alla fine Doran risolve tutto costringendo tutti a sedersi e a discuterne da adulti. Perché spedire Jaime a Dorne e farlo intrufolare nel paese, invece di una missione diplomatica ufficiale?
Perchè l'attacco nei Water Gardens, visto che tutto finise nello stesso modo?

Ad ogni modo nei libri è Nymeria e non Trystane che dovrebbe sedere nel Concilio Ristretto. Tuttavia, visto come vengono trattate le Sand Snakes - con tolleranza e non come leader rispettate - va bene così. Ovviamente non c'è traccia nemmeno di Quentin Martell (se esiste nella serie) e dei suoi eventi nel Mare Stretto.

C'è ancora la possibilità di sapere di più sulle trame di Doran nell'ultimo episodio, ma temo che questa narrazione abbia già dato quello che poteva offrire.

Combattimenti e fughe volanti

Daenerys e Drogon in Game of Thrones

Non si può sbagliare: la scena nel Daznak Pit era una delle più attese dai fan. E, in pieno stile HBO, l'adattamento non ha deluso. Gli effetti speciali non erano al livello della battaglia fra i Corvi e gli Estranei, ma l'entrata di Drogon nell'arena ha comunque lasciato il segno: ha bruciato e mangiato alcuni figli dell'Arpia come ci si aspettava. Con violenza.

Alla fine Daenerys gli è salita in groppa ed è volata via. E anche lì non è stato un momento troppo low-budget.

I cambiamenti apportati ai libri hanno reso tutto un po' più eccitante: Jorah che combatta per la fiducia di Dany è una grande novità, soprattuto se si pensa al suo ruolo nel romanzo in questa fase, dove sostanzialmente è un guscio vuoto fuori dalle mura di Meereen con Tyrion.
Anche la presenza del piccolo Lannister è stata apprezzabile, grazie ai suoi commenti per lo più.

Il tentato avvelenamento è sostituito da un attacco in piena regola dai figli dell'Arpia, il che è stato molto più coinvolgente dal punto di vista televisivo. Anche qui, come nei libri, c'è il sospetto che dietro ci sia Hizdahr finché non viene accoltellato.
Quindi non c'entra nulla?

Cosa succederà a chi è rimasto a Meereen? A Tyrion, Jorah e Dario resta l'infausto compito di cercare di riconquistare la città in rivolta. Auguri.
E la malattia di Jorah quanto potrà rimanere nascosta? È contagiosa?

Il caro prezzo da pagare

Shireen e Davos in Game of Thrones
Per quanto sia stato bello ammirare Daenerys volare via a dorso di drago, il momento più "forte" dell'episodio è stato vedere Stannis bruciare viva la sua unica figlia. In tutta la serie abbiamo visto i figli pagare per gli errori dei genitori, tuttavia mai così direttamente, brutalmente e a sangue freddo.

Il sacrificio della piccola Shireen era nell'aria in tutta la stagione, il che ci fa temere per il futuro della piccola anche nel prossimo libro. Qui lo spoiler è stato evidente.

Mi piace pensare, però, che gli spettatori dell'episodio abbiano sperato che tutto si risolvesse in niente, magari con un intervento di Stannis. La madre, Selyse, alla fine cede e tenta di fermare tutto.
Ma lui no, resta impassibile a guardare Shireen contorcersi fra le fiamme.

Stannis e Selyse Baratheon in Game fo Thrones

Quello che rende tutto ancor più terribile è stata la preparazione degli sceneggiatori nelle puntate precedenti. Solo tre episodi fa Stannis aveva avuto un tenerissimo incontro con la figlia, oltre a diverse conversazioni "paterne" con Jon e Sam.
Insomma, sembrava un ruvido dal cuore tenero.

Ora la morte della piccola come verrà trattata nei libri? Shireen e Melisandre non sono nemmeno con Stannis a quel punto, visto che sono rimaste al Castello Nero. Stannis sarà coinvolto nella cosa?
Quello che è certo è che nella serie è stato fatto un enorme cambiamento nel personaggio, cambiamento che di certo ha sconvolto i fan di Stannis.

Cosa ti è sembrato dell'episodio 9, soprattuto se paragonato a quello precedente? Che ne pensi dell'arrivo di Drogon nel Daznak Pit? E come la morte di Shireen influirà su Stannis negli eventi futuri?
Facci sapere nei commenti qui sotto!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV