Mouse roventi

Game of Thrones e il finale di stagione che non ti aspettavi

L'episodio che segna il finale della quarta stagione di Game of Thrones è stato denso di eventi mozzafiato. E ci si discosta ancora dai libri, maledizione! ******ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER******
Tyrion Lannister nell'episodio finale di Game of Thrones

L'ultimo episodio di Game of Thrones ha chiuso una stagione, la quarta, densa di avvenimenti che hanno lasciato gli spettatori senza fiato. In particolare le ultime tre puntate hanno causato parecchio buzz sulla rete: ovviamente è il finale di stagione a fare la parte del leone.
E i leoni, si sa, pagano sempre i loro debiti.

Oltre agli eventi che chi ha letto i libri si aspettava - fra cui il sottoscritto - ci sono state ancora delle differenze sostanziali rispetto ai libri.

******ATTENZIONE: SPOILER******

Il finale di stagione comincia con Jon Snow, protagonista anche del precedente, che si incammina verso l'accampamento dei Bruti per trovare e uccidere Mance Rayder, il re oltre la Barriera. Dopo pochi istanti è già arrivato ed entra nella tenda di Mance.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones, il penultimo episodio è tutto una battaglia

Un breve ma intenso scambio di battute riporta in vita Ygritte - la ragione per cui Jon ha violato il suo giuramento come Guardiano della Notte - e Mag the Mighty, ovvero il capo dei giganti ucciso da Grenn nel tunnel sotto il Muro.
Mance poi intima a Jon di aprire il tunnel per far passare la sua gente, altrimenti molti Corvi moriranno.

Il figlio di Ned Stark sta per attaccare Mance e lui lo sa.  Ma Jon non fa in tempo ad estrarre il coltello che l'incontro viene interrotto: l'accampamento è sotto attacco.
Una serie di immagini panoramiche mostra una flusso infinito di cavalieri in armatura che cala sui Bruti, uccidendoli senza pietà. Che Approdo del Re si sia reso conto della minaccia al Nord?

No, dalla nebbia non emergono i Lannister ma Stannis Batheon e il fido Ser Davos. Dopo un breve dialogo su chi deve inginocchiarsi a chi, Jon rivela la sua identità e questo fa sì che Stannis si fidi istantaneamente di lui.
Almeno, questo è quello che penso, visto che Jon riesce a salvare la vita di Mance spezzando una lancia - ah ah - in suo favore.

Il segmento finisce con Jon che suggerisce di bruciare i corpi dei morti. Per i motivi che sappiamo.

stannis e ser davos

Intanto ad Approdo del Re il Gran Maestro Pycelle si affanna con Qyburn sul corpo del comatoso Ser Gregor Clegane, rimasto gravemente ferito dopo il brutale duello con Oberyn Martell. E quanto sia stato brutale ce lo ricordiamo tutti no?

LEGGI ANCHE: Game of Thrones, la Montagna contro la Vipera nell'ottavo episodio

Pycelle dà il guerriero per spacciato ma Qyburn, in rapida ascesa agli occhi di Cersei Lannister, pensa di poterlo salvare. Ricordiamoci che l'ex-maestro fu destituito del suo titolo proprio per i suoi esperimenti un po' troppo "approfonditi" sui vivi.
Però è stato lui ha guarire il monco Jaime Lannister e, poi, non c'è molto da perdere nel tentare di salvare la Montagna che Cavalca.

Qyburn, dunque, si mette al lavoro con una specie di pompa e pratica un qualche tipo di trasfusione a Ser Gregor. O forse gli filtra il sangue, non si capisce.
I risultati saranno spaventosi, ci scommetto.

Dopo aver lasciato Qyburn Cersei affronta suo padre e lo fa con un certo coraggio. Il punto è chiaro: non sposerà Loras Tyrell e non si trasferirà ad Alto Giardino lasciando il suo unico figli rimasto ad Approdo del Re. Ricordiamo che Myrcella è a Dorne e Joffrey è morto (per fortuna).

LEGGI ANCHE: Cosa ci è piaciuto del primo episodio della quarta stagione di Game Of Thrones

Ma come potrà piegare l'inflessibile Tywin Lannister? Semplice, minacciandolo di rivelare a tutti quello che è già noto: la sua relazione incestuosa col fratello Jaime. Qualcosa che il padre ha sempre ignorato e bollato come dicerie.
E invece no.

Qualcosa scatta negli occhi del vecchio leone, che tace davanti alle parole coraggiose della figlia.

Sicuramente questo confronto deve avere messo il fuoco nelle vene di Cersei, visto che corre subito a cercare il fratello per raccontargli tutto. E per un po' di sesso selvaggio, of course.

Jaime e  Cersei si baciano

La scena si sposta poi a Mereen, dove Daenerys è intenta a fare ciò che fa sempre, ovvero ascoltare le suppliche del suo "nuovo" popolo. Prima vediamo un vecchio schiavo-tutore, Fennesz, che dopo la liberazione ad opera di Dani chiede di...tornare in schiavitù! 
Sì, perché il suo padrone lo trattava bene e lo proteggeva, mentre il mondo là fuori è pericolo per un vecchio come lui.

Dani, molto saggiamente, gli accorda di tornare di proprietà del suo vecchio padrone, ma con un contratto di massimo un anno. Khaleesi, la sindacalista.

Subito dopo, però, ecco entrare nella sala del trono un uomo che regge lo scheletro bruciacchiato della figlia, uccisa ovviamente da un drago. In particolare è Drogon ad essersi scatenato sul territorio di Mereen.
Questo impone a Dani di prendere una decisione dura che coinvolge i suoi due "figli" ancora a Mereen.

La vediamo, piangente, mettere le catene al collo di Viserion e Rhaegal, da quel momento "detenuti" nelle catacombe della città. È una Daenerys piangente quella che vediamo per l'ultima volta nella stagione.

Daenerys Targaryen

Si torna poi alla Barriera, dove si celebra il funerale dei Corvi morti durante la prima battaglia con i Bruti con l'ovvia pira per eliminare la possibilità di un loro ritorno come non-morti.
Ci sono Jon, Stannis e Melisandre, che scocca un'ambigua occhiata a Jon: non ho capito se fosse uno sguardo tipo "ti ucciderò" o "partoriremo un assassino di nebbia, come ho fatto per uccidere Renly".

Ad ogni modo il dialogo successivo fra Jon e il prigioniero Tormund rievoca l'amore fra Ygritte e il bastardo di casa Stark. La donna amava Jon, sostiene il Bruto, perché continuava a sostenere di volerlo uccidere.
Un concetto di amore piuttosto strano.

Il segmento si chiude poi con Jon che porta il corpo di Ygritte al di là della Barriera, da solo. Davanti alla pira della sua amata, finalmente, il giovane si lascia andare alle lacrime.

Fino a questo punto l'episodio è stato piuttosto soddisfacente ma è ora che si verificano gli eventi più importanti del finale di stagione. Si comincia con Bran, la cui storia è stata un po' dimenticata negli ultimi episodi.

Il semi-paralizzato giovane Stark, con Hodor, Jojen, Meera e il suo metalupo arrivano a destinazione, davanti all'albero-Dio legato al corvo con tre occhi. La visione è maestosa, con l'albero illuminato di luce e le foglie di un rosso acceso.
Jojen è sfinito, cade sulla neve ma è tutto ok no? Sono arrivati.

E invece no. Una mano scheletrica emerge dal suolo e lo trascina sulla neve. Subito il gruppo si ritrova sotto l'attacco di soldati non-morti fatti di ossa. Scheletri, in sostanza.
Sono White Walker o dei lontani cugini? Di certo sono diversi. 

LEGGI ANCHE: Game of Thrones stagione 4, il quarto episodio punta sulla magia

I guerrieri sono tosti e attaccano un po' tutti. Hodor salva sé stesso solo grazie a Bran, che lo controlla con i suoi poteri e lo trasforma in una macchina da guerra. Anche Meera si difende come può, mentre Jojen e Bran sono potenzialmente in pericolo.
Proprio quando le cose si mettono male, però, ecco che alcune palle di fuoco lanciata da una strana bambina salvano il gruppo.

Ma non Jojen, pugnalato a morte. Meera saluta il fratello con un bacio e la bambina completa l'opera colpendolo con una palla di fuoco. Ciao ciao Jojen, che vince il premio come primo morto della puntata.
Nei libri il personaggio non muore, almeno fino all'ultimo volume è così. Anche la figlia della foresta non è quella spara-palle-di-fuoco che si vede nella puntata.
Insomma, ci sono un po' di differenze.

Ad ogni modo i sopravvissuti entrano sotto l'albero, dove la bambina li guida davanti al corvo con tre occhi. Che si rivela essere vecchio saggio.
Chi sarà?

Il vecchio sembra saggio e potente ma, dice, non può ridare l'abilità di movimento a Bran. Il giovane, però, potrà "volare" dice l'anziano.
E con questo la HBO fa un enorme balzo in avanti nella storia di Bran, che presumibilmente si vedrà poco nella quinta stagione della serie.

Hodor

Successivamente la storia si sposta dove le cose hanno più senso, ovvero con Brienne e Podrick che sono sempre alla ricerca di Sansa e Arya.
E, incredibilmente, Brienne scopre proprio la più giovane mentre si allena con la spada.

Avvicinandosi, scorge anche il Mastino. È Pod a riconoscerlo e la donna-guerriera tenta di spiegargli che deve riportare Arya dalla sua famiglia e proteggerla.

Il Mastino è scettico, visto che riconosce la spada della donna come un'arma dei Lannister. È anche lei al soldo della potente casata?
Brienne tenta di spiegarsi ma non c'è niente da fare.

Ogni spettatore in quel momento pensa: "Siete entrambi buoni, non battetevi a morte!!!". Ma è tutto inutile.

I due si sfidano e ci danno dentro. Ci sono sangue, colpi bassi e morsi reciproci. Alla fine il Mastino è sopra di lei, un po' come la Montagna sopra ad Oberyn alla fine dell'ottavo episodio.
Questa volta, però, è il Clegane ad avere la peggio: Brienne con un pugno lo spinge giù da un dirupo.

brienne colpisce il mastino

Quindi ha vinto lei, Arya torna dalla sua famiglia giusto? No. La ragazzina non si trova da nessuna parte ed è colpa ancora di Pod.

Arya trova il Mastino morente, poi. Il guerriero sta morendo per le ferite e tenta di stimolare la rabbia della giovane, per ottenere da lei il colpo di grazia.
Lei lo osserva con fredda indifferenza, gli ruba le monete e lo lascia a tirare le cuoia.
Ecco la fine di un altro duo a cui tutti ci eravamo affezionati e il secondo morto dell'episodio.

Ed eccoci arrivati a Tyrion che, in cella, attende la sua esecuzione. Jaime, però, lo libera e con Varys organizza la sua fuga via nave.

Il nano, però, deve completare una certa conversazione con il padre. Arrivato nelle sue stanze trova nientemeno che Shae nel letto di Tywin.
Il cuore di Tyrion si spezza ancora e con la forza della disperazione - e una collana - la strozza a morte.
Riposa in pace, Shae. E siamo a tre morti.

tyrion lannister uccide shae

Ma non è ancora finita. Tyrion imbraccia una balestra e va in cerca del padre che, per caso, in quel momento si trova sul...trono. Ma non quello di Spade.

Tywin non si spaventa più di tanto davanti al figlio e indovina che è stato Jaime a liberarlo. Questo atto di amore e coraggio viene apprezzato dal vecchio leone.
Il condottiero mantiene una certa autorità e dignità, anche coi calzoni calati e una balestra puntata verso di lui.

Certo che non avrebbe fatto uccidere il figlio. È suo figlio dopo tutto.  E la morte di Shae? Niente di che, era una puttana.
Tyrion non apprezza la definizione e scocca la prima freccia nel petto del padre.

"Sono tuo figlio e lo sarò sempre", dice il nano mentre lascia Tywin a morire con due frecce in petto.
Addio Tywin e siamo a quattro decessi.

tyrion uccide tywin con la balestra

Tyrion il giustiziere poi incontra Varys che lo imbarca su una nave, in una cassa. L'eunuco sta per tornare nel castello dopo aver condotto Tyrion al porto ma, ascoltando le campane d'allarme suonare, torna sui suoi passi e si imbarca con il Folletto.
Varys, vecchio volpone.

Anche Arya sale su una nave. La giovane approccia un capitano che, sul momento, non vuole avere nulla a che fare con lei.
Ma quando si scopre la destinazione dell'imbarcazione, Braavos, cambia tutto.

Arya estrae la moneta di ferro donatale da Jaqen H’ghar e dice le parole magiche: "Valar morghulis". Il capitano cambia idea subito e la accetta sulla nave.
Sulla piccola Stark che osserva il mare con i capelli scompigliati dal vento si chiude la quarta stagione di Game of Thrones.

È stata una stagione densa di momenti topici che hanno reso la serie un vero e proprio cult di genere. Le morti violente, il sesso gratuito e il complicato intreccio progettato da George R.R. Martin hanno fatto il resto.
Non è un caso se quest'ultimo episodio di Game of Thrones è stato il più scaricato di sempre...

Ora non ci resta che attendere la quinta stagione della serie, che dovrebbe descrivere e mostrare Dorne e alcuni nuovi personaggi. Fra cui anche la principessa Myrcella, figlia di Cersei allontanata da Tyrion nella stagione precedente.
L'attesa sarà, come sempre, molto difficile da sopportare.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV