Mouse roventi

EverYoung: la startup coreana che assume solo impiegati over 55

In Corea del Sud esiste una startup che assume solo dipendenti che hanno più di 55 anni. Si chiama EverYoung e rappresenta una rivoluzione vera e propria.

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Alcuni impiegati della EverYoung

Chi cerca lavoro conosce l'importanza di certi fattori, tra i quali uno dei più importanti è quello dell'età. Se già i giovani, in una società complicata come è quella odierna, faticano a trovare un lavoro, figuriamoci gli over cinquanta.

Chung Eunsung, fondatore di EverYoung, però non sembra pensarla così. Chung ha voluto cambiare le cose e per questo ha deciso di fondare una Startup molto particolare, che ha un requisito fondamentale abbastanza singolare per il mondo del lavoro che conosciamo oggi: ogni dipendente deve avere almeno 55 anni compiuti.

EverYoung, startup della Corea del Sud con sede a Seoul che si occupa di monitorare i contenuti che viaggiano su Naver, un motore di ricerca molto simile a Google, è stata fondata nel 2013 ed oggi conta 420 dipendenti che hanno un'età compresa tra i 55 e gli 83 anni

In molti credono che gli anziani siano lenti quando si tratta di tecnologia, ma Chung Eunsung non la pensa così. I suoi impiegati over 55 sono, contrariamente alle aspettative della società, pieni di passione ed energia e sono sempre disposti ad imparare nuove cose e acquisire nuove abilità. Inoltre, secondo Chung, gli impiegati anziani hanno un alto livello di attenzione ai dettagli e non si distraggono facilmente quanto i loro colleghi più giovani.

Gli impiegati EverYoungCopyright EverYoung
Alcuni dipendenti della Startup EverYoung

Intervistato da Channel News Asia, Chung Eunsung ha parlato della sua idea sulla concezione del lavoro in Corea del Sud e dell'importanza che hanno i lavoratori "senior" nella società:

La Corea sta invecchiando e il fenomeno sta accelerando, quindi crediamo che la partecipazione (dei più anziani) nella nostra economia possa rivitalizzarla, come infondere nuova vita nella società che sta invecchiando...Credo che grazie agli impiegati anziani aiuteremo a migliorare la loro qualità di vita ed il welfare.

Anche gli impiegati di EverYoung hanno voluto dire la loro con delle dichiarazioni che rendono bene l'idea di cosa significhi questa startup per la società della Corea del Sud e non solo. Se un dipendente di 83 anni dichiara di essere pronto e disposto ad essere al passo con i tempi, ad apprendere nuove abilità è proprio questo gli consente di recarsi a lavoro ogni giorno e di lavorare divertendosi.

An Kyeong-hwa, una matematica di 59 anni, dice di considerare il suo lavoro in EverYoung come un modo per migliorarsi dopo che le figlie sono diventate adulte. 

La giornata di lavoro in EverYoung si divide in diversi momenti. Per i dipendenti sono previste pause di 10 minuti ogni 50 minuti di lavoro. Durante le pause gli impiegati possono rilassarsi negli appositi ambienti previsti nell'azienda, mangiare uno snack, leggere un buon libro e tenere sotto controllo anche la loro salute, grazie ad alcune macchine fornite dall'azienda che misurano la pressione del sangue.

Non si tratta dunque solo di semplice lavoro, ma è qualcosa di più profondo. EverYoung grazie alla sua politica aziendale vuole dare un contributo concreto a combattere la discriminazione che affligge gli anziani della Corea del Sud, considerati erroneamente obsoleti in una società sempre di corsa.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV