Mouse roventi

Il divorzio DreamWorks/Disney porterà i reboot dello Squalo e Ritorno al Futuro?

Gli accordi tra Disney e la DreamWorks di Steven Spielberg scadranno nel 2016. Un nuovo contratto del regista con Universal potrebbe aprire le porte a reboot di diversi franchise.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Steven Spielberg potrebbe stringere accordi con Universal

Il futuro è pieno di infauste possibilità.

Il contratto che permette a Disney di distribuire i prodotti DreamWorks scadrà ad agosto 2016.
Secondo le anticicipazioni di The Hollywood Reporter, lo Studio di Steven Spielberg potrebbe stringere un nuovo accordo con Universal. E qui le cose cominciano a complicarsi.

Spielberg, infatti, diventerebbe un personaggio chiave per l'avanzamento di alcuni progetti potenzialmente molto remunerativi. Tra gli altri, vengono già citati i potenziali reboot dello Squalo e della trilogia di Ritorno al Futuro.
Come sappiamo, il regista Robert Zemeckis ha sempre reagito con sdegno alla possibilità di quest'ultimo, ma con Spielberg in gioco il suo disappunto potrebbe non bastare più.

Marty e Doc non vogliono alcun reboot di Ritorno al Futurobacktothefuturemovies

Universal non ha confermato nessun tipo di accordo, ma i suoi rappresentanti hanno fatto sapere di essere molto interessati a una partership con DreamWorks.
Per ora, comunque, è certo che Il Grande Gigante Gentile, in uscita a luglio 2016, sarà l'ultimo film che vedrà collaborare la DreamWorks di Spielberg e Disney prima del loro imminente divorzio.

Questo non è l'unico grande cambiamento annunciato nel mondo del cinema.
Questa settimana, gli Studi Marvel hanno assunto maggiore indipendenza da Marvel Entertainment, e faranno rapporto direttamente a Disney

Il Comitato Creativo è stato sciolto, e Doctor Strange sarà l'ultimo film Marvel su cui lavorerà prima che i piani a lungo termine degli Studi subiscano grosse variazioni - probabilmente in meglio.
Il cambiamento, infatti, sarebbe stato fatto per porre fine alle limitazioni creative ed economiche imposte dal CEO di Marvel Entertainment, Ike Perlmutter.

Noi, intanto, teniamo le dita incrociate e speriamo che Zemeckis continui a sorridere sul nostro futuro.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV