Mouse roventi

Deadpool è troppo violento: la Cina vieta la proiezione del film

Deadpool non è il benvenuto in Cina: le autorità locali hanno deciso di non proiettare il film per eccessiva volgarità.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Deadpool non è il benvenuto in Cina

Forse, quella famosa petizione per una versione PG-13 di Deadpool avrebbe aiutato i fan cinesi del mercenario Marvel.

Secondo diverse fonti, la Cina ha deciso di proibire la proiezione del film nelle sue sale. Le ragioni vanno trovate nell'eccessivo tasso di violenza, nudità e imprecazioni di cui si fa uso nella pellicola.

The Hollywood Reporter fa notare che, in genere, le autorità cinesi lavorano in collaborazione con Hollywood per creare versioni "appropriate" dei film soggetti a censura.
In questo caso, pare che l'operazione sarebbe stata impossibile: tagliare e riarrangiare scene e dialoghi del film diretto da Tim Miller avrebbe snaturato il film e reso la storia impossibile da seguire.

La cosa non sorprende, visto che sia spot televisivi e campagna marketing di Deadpool ci hanno sempre assicurato un adattamento estremamente crudo e sboccato del fumetto.

Se la notizia da una parte scoraggia, dall'altra dovrebbe rincuorare chi temeva censure per l'edizione italiana. A quanto pare, con Deadpool o si fanno le cose sconce per bene o non si fanno del tutto. Noi vedremo il risultato nei cinema l'11 febbraio 2016.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV