Mouse roventi

Chris Cornell è morto, aveva 52 anni [UPDATE]

Chris Cornell, frontman di Soundgarden e Audioslave, è morto la scorsa notte a Detroit. Sconosciute le cause del decesso. Con lui se ne va una delle voci più caratteristiche e importati del grunge.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Chris Cornell in concerto con i Soundgarden

[UPDATE 19/5/2017] Secondo le ultime notizie diffuse questa mattina, le cause della morte di Chris Cornell sono da ricondursi al suicidio. Più precisamente, il cantante si sarebbe impiccato. A confermare la causa della morte è stato Dan Donakowski, portavoce della polizia di Detroit, che ha aggiunto anche che gli agenti di polizia accorsi nella camera dell'albergo dove si è consumata la tragedia hanno trovato il corpo "già senza vita".  

Articolo originale

Oggi è un giorno triste. Soprattutto per chi, come chi scrive, ama il rock di un certo tipo ed è stato adolescente negli anni '90. Infatti la scorsa notte si è spento a Detroit Chris Cornell, voce e frontman di Soundgarden prima e Audioslave in seguito.

Dotato di una voce alta, potente e caratteristica, Cornell ha firmato con i Soungarden alcuni degli album più importanti della cosiddetta scena grunge di Seattle, movimento musicale che ha coinvolto il rock degli anni '90 e che ha regalato al mondo band fenomenali come Alice in Chains, Nirvana e Pearl Jam, solo per citarne alcune delle più famose.

La scomparsa del cantante, nato a Seattle 52 anni fa, è stata confermata da Brian Bunpery, manager del cantante che ha definito la morte come "inaspettata e improvvisa" e aggiungendo che le cause del decesso non sono ancora del tutto chiare.

Cornell si trovava a Detroit per la tappa del tour della reunion dei suoi Soundgarden e ieri sera è stato visto in ottima forma da moltissimi fan sul palco del Fox Theater. 

A confermare il carattere improvviso di questa dipartita vi è anche un pensiero via Twitter che il cantante di Seattle ha condiviso dal suo account quando in Italia erano le due di stanotte e che non lasciava presagire nessun tipo di problema.    

Purtroppo però, come lo stesso Chris cantava in Fell on Black Days, capita di "inciampare in giornate scure".

Ciao Chris e grazie per la tua fantastica musica!   

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV