Mouse roventi

Bryan Cranston sarà un cane parlante nel nuovo film di Wes Anderson

News e indiscrezioni sul nuovo film di Wes Anderson, che torna all'animazione con una storia da cani. Ad abbaiare ci sarà anche Bryan Cranston di Breaking Bad.

Alessia Longo Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Bryan Cranston sarà nel nuovo film in stop motion di Wes Anderson

Il nuovo film di Wes Anderson sarà in stop motion e avrà come protagonista un branco di cani. 
Ironia della sorte, il cast coinvolto è tutt'altro che cagnesco. A dar voce ai personaggi, infatti, saranno attori del calibro di Bryan Cranston, Jeff Goldblum, Edward Norton e Bob Balaban

A differenza dei suoi colleghi, il Walter White di Breaking Bad lavorerà per la prima volta con Wes Anderson passando con disinvoltura da chimico/insegnante/spacciatore a cane parlante. Cranston sta promuovendo in questi giorni la sua ultima fatica cinematografica Trumbo, mentre Edward Norton si prepara al ruolo allenandosi nel doppiaggio di Sausage Party, commedia animata in 3D con delle salsicce come protagoniste. 

Squadra che vince non si cambia, per cui dopo il successo di Grand Budapest Hotel il trio Goldblum, Norton e Balaban è stato confermato.
Senza contare le precedenti collaborazioni, rispettivamente: Le avventure acquatiche di Steve Zissou per Goldblum e Moonrise Kingdom per Norton e Balaban.

Stando alle recenti dichiarazioni di Goldblum alla redazione di Nerdist, la storia del prossimo progetto animato di Wes Anderson sarà ispirata al Giappone, segnando il ritorno del regista all'animazione dopo il 2009, anno in cui vide la luce Fantastic Mr Fox, rielaborazione animata del romanzo di Roald Dahl.

La tecnica utilizzata sarà la stessa, con i suoi pro e contro di cui Anderson sembra essere pienamente consapevole, come testimoniano le parole di un'intervista rilasciata in occasione della promozione della pellicola volpina:

Con l'azione dal vivo, si ha l'immediatezza mentre in  un film animato non puoi prevedere incidenti e sorprese. In un film come questo, quando viene effettivamente realizzato, con una gran cura per i dettagli, lavorando fotogramma per fotogramma, ogni animatore propone una differente interpretazione. Le loro personalità, i loro interessi e i loro punti di forza bucano lo schermo. Non puoi mai sapere cosa ne uscirà fuori e hai la sensazione di avere il controllo ma sei eccitato e nervoso al tempo stesso.

Le premesse per l'ennesimo capolavoro sembrano esserci tutte e la scelta di mettere al centro proprio il migliore amico dell'uomo ha già suscitato la curiosità del pubblico, che ha ben presente la tragica fine che il regista americano riserva solitamente ai cani, almeno sullo schermo.
Il povero beagle investito in I Tenenbaum e l'impalamento accidentale di un fox terrier in Moonrise Kingdom sono solo alcune delle scene che hanno fatto pensare a un suo presunto accanimento nei confronti dell'intera razza canina. Non è un caso che il giornale New Yorker ci abbia ricamato sopra un buffo articolo dal titolo Perché Wes Anderson Odia i Cani?.

Con il suo nuovo film Anderson potrà finalmente dimostrare che non nutre alcun risentimento verso i cani e che, anzi, li ama al punto da dedicare loro un intero progett? O dovremmo forse aspettarci uno sterminio di razza?
Intanto, Anderson sarà ospite del Festival di Roma nei prossimi giorni, dove speriamo potrà riflettere per bene sulla sorte da destinare a questi poveri animali.

Tu che ne pensi: si salveranno questa volta?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV