La nuda verità

Cannes ama il sesso 3D: la sala straborda e gli spettatori vengono mandati via

A Cannes erano in troppi a volersi gustare le scene di sesso 3D del nuovo film erotico di Gaspar Noé: c'è chi è rimasto fuori dalle sale e non ha potuto vedersi Love come desiderava.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Love è pieno di scene di sesso dettagliate

Love parla dell’essere innamorati e lo fa mostrando molte posizioni di sesso.

Gaspar Noé descrive così il suo ultimo film, una pellicola erotica in 3D che ha conquistato il popolo di Cannes.

E con conquistato intendo che ha proprio fatto il tutto esaurito: in sala non c'era posto di accogliere gli spettatori vogliosi di gustarsi i primi piani di ménage à trois ed eiaculazioni in diretta.

Ho detto che Love è un film erotico? Sì, ecco... potremmo anche definirlo proprio porno. Un porno softcore, magari, ma tutto si basa su sesso, sperma e sangue.

La gente non è riuscita a entrare a vedere il film Love di Gaspar Noé

Le prolungate e dettagliate scene di divertimento hanno tre protagonisti: Murphy (Karl Glusman), Elettra (Aomi Muyock) e Omie (Klara Kristin). Nella vita reale nessuno dei tre ha mai girato film porno (quindi era ora di rifarsi in nome dell'arte).
Il triangolo amoroso-sessuale è ambientato, ovviamente, a Parigi. Ti stupirà sapere che si tratta di un melodramma.

Elettra è scomparsa e, sebbene Murphy sia felice con la moglie, continua ad avere flashback dei bei tempi andati in cui faceva l'amore tutto il giorno son le due donne.

Il regista ha spiegato senza mezzi termini che le scene in tre dimensioni sono servite a uno scopo ben preciso - che non è quello che pensi tu. O, almeno, non solo.

Sentivo che il 3D avrebbe permesso allo spettatore un maggiore senso di identificazione con il personaggio principale e il suo stato nostalgico.

Niente di meglio che dello sperma che ti schizza contro per spiegare la profondità dello stato umano, insomma.

Il film Love di Gaspar Noé è disponibile in 3D

Il trucco, però, ha funzionato. C'è chi parla addirittura di 3mila persone incapaci di entrare in sala e costrette ad attendere l'uscita ufficiale di Love nelle sale.
Forse è la volta buona che qualcuno batterà il degrado provocato dai fan di Cinquanta Sfumature di Grigio.

O magari gli spettatori di Love a certe cose ci sono già abituati, e non proveranno nuove cose estreme in pubblico.

Nel frattempo ti lascio al trailer (che è molto più casto rispetto alla roba che i signori di Cannes volevano vedersi in sala):

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV