La nuda verità

Netflix in Italia nel 2015: c'è la conferma ufficiale

Netflix arriverà finalmente in Italia entro il 2015: la conferma arriva dall'amministratore delegato di Telecom che, presumibilmente, potrà offrire il servizio statunitense con le sue offerte di connettività.

Andrea Sala Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Netflix su Tablet

Questa volta è ufficiale: Netflix arriverà anche in Italia entro fine 2015. Il popolare servizio di TV on demand via internet, tanto amato dagli americani, sarà disponibile anche da noi al prezzo di circa 10 euro al mese.

La conferma arriva dall'amministratore delegato di Telecom Italia, Marco Patuano, che al Corriere della Sera ha rivelato di essere in trattativa con Netlix per portare il servizio agli italiani entro fine anno.
Siccome siamo ancora in una fase interlocutoria non ci sono tantissimi dettagli aggiuntivi, tranne che Netflix sarà offerto assieme alle proposte di connettività top di Telecom.

Per guardare i film in streaming, scaricarli e noleggiarli, infatti, è necessario possedere un servizio di connettività superiore alla media nazionale. Pena un'esperienza utente pessima e un probabile flop di una novità potenzialmente rivoluzionaria per un mercato come quello italiano.

Quindi Netflix dovrebbe essere disponibile solo a chi naviga via fibra ottica (di Telecom) o ADSL ultraveloce. Ma ci sono anche altre differenze tra la versione americana del servizio e quella che debutterà da noi.

Sembra infatti che anche il catalogo di programmi e film disponibili sarà più ristretto e più "tagliato" secondo i gusti europei. Forse i manager Telecom ignorano che tantissimi appassionati di serie TV italiani, ad esempio, preferiscono guardare i loro show preferiti in lingua originale con i sottotitoli, scaricandoli dal mondo parallelo del download via Torrent non appena sono disponibili.
Quindi il discorso di selezionare i programmi acquistabili nel Vecchio Continente sembra già un'idea sbagliata.

Ad ogni modo l'arrivo di Netflix è una notizia positiva per due ragioni. La prima è che, forse, questo spingerà davvero il paese verso un miglioramento delle proprie infrastrutture di rete. La seconda è che le persone potranno scegliere di guardare il loro programma preferito in modo assolutamente legale, ad un prezzo contenuto.

Brutte notizie sia per i costosissimi abbonamenti di Sky e Mediaset Premium, così come per gli altrettanto cari servizi digitali come iTunes Store. Restiamo in attesa di maggiori dettagli ma la novità è sicuramente positiva!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV