La nuda verità

All'hotel dei robot, il receptionist più popolare è un velociraptor

L'Henn Na Hotel apre le porte ai visitatori, e ad accoglierli ci sarà anche un velociraptor. Lui e i suoi colleghi sono lo staff del primo hotel dei robot al mondo - in Giappone, ovviamente.
Il velociraptor receptionist dell'Hotel dei robot

L'hotel dei robot è pronto ad accogliere i suoi primi ospiti. Ti avevo già parlato del progetto qualche mese fa, mentre il suo creatore si preparava all'inaugurazione.

La struttura aprirà ufficialmente domani, 17 luglio, ma alcuni fortunati membri della stampa hanno già avuto il piacere di visitarlo. E sono proprio loro a comunicarci alcune interessanti chicche sull'Hann na Hotel.

La più bella è sicuramente il team di receptionist, composto da un robot dalle delicate fattezze umane che parla giapponese e un velociraptor.
Sì: sarà un dinosauro dai denti aguzzi ad accogliere gli ospiti che parlano inglese e a rispondere alle loro domande su condizioni meteo e funzionamento dell'hotel. La sua grammatica un po' approssimativa si fa perdonare subito dal suo sorriso.

Inutile dirti che questa meraviglia dai denti aguzzi e dall'elegante farfallino sta già spopolando sul web.

Il receptionist velociraptor all'hotel dei robot

Come previsto, i robot si prenderanno cura degli ospiti per tutta la durata della loro visita. Nell'hotel si troveranno camerieri, concierge e aiutanti che forniranno informazioni turistiche, scatteranno foto e intratterranno i più piccoli.

Chu-ri-chan, la mascotte del parco a tema dove si trova l'hotel, è riuscita persino a entrare nelle camere. È a lei che gli ospiti dovranno rivolgersi per spegnere o accendere le luci, sapere quanti gradi ci sono nella stanza o chiedere una sveglia mattutina.

A quanto pare, Chu-ri-chan sta ancora studiando le lingue, e il suo inglese non è del tutto perfetto. Fortuna che la sua carineria giustifica tutto!

Chu-Ri-Chan, la mascotte dell'hotel dei robot e del suo parco a tema

Un'altra feature piuttosto interessante dell'hotel è che agli ospiti non verrà fornita alcuna chiave. Per accedere alle camere, verrà utilizzata una tecnologia di riconoscimento del viso.

Ma quanto si dovrà spendere per alloggiare in questo hotel futuristico? Nemmeno troppo, visto che il personale robotico costa molto meno della sua controparte umana.
Hideo Sawada e il suo team hanno fissato il prezzo più basso a 9mila yen (circa 67 euro) al giorno.

Volevo mostrare l'innovazione. Volevo fare qualcosa per i prezzi degli hotel, che continuano a salire.

Nao the robot, uno degli aiutanti dell'Henn na Hotel

Nonostante il piano sia quello di arrivare a un tasso robotico del 100%, al momento non ci sono solo velociraptor e piccole Chu-ri-chan tra i membri dello staff.

Alcuni umani sorvegliano l'operato dei loro colleghi robot, e svolgono tutti quei compiti che a loro riscono ancora difficili... tipo rifare i letti.

Un robot intrattiene gli ospiti nell'hotel dei robot giapponese

Insomma, ancora una volta il Giappone non si smentisce e riesce a sorprendere tutti con un misto di tecnologia d'avanguardia e stranezze di prima categoria.

Gli USA si staranno già pentendo di averlo sfidato al primo scontro tra veri robot giganti?

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV