La nuda verità

L'Australia vuole trasformare la sua valuta nei Dollarydoos dei Simpson!

I Simpson potrebbero aiutare l'Australia a risollevare la sua economia. Una petizione propone di cambiare il nome della valuta corrente in Dollarydoos!

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

I Simpson ispirano il nome della nuova valuta australiana

L'Australia ha appena pensato a un modo parecchio bislacco per stimolare l'economia: cambiare il nome della sua valuta in Dollarydoos.
Il dollari australiani sarebbero ribattezzati col nomignolo affibbiato loro in un vecchio episodio dei Simpson.

La petizione, iniziata per scherzo, ha cominciato a prendere piede tra la popolazione. Al momento, i suoi sostenitori sono vicini al superare la barriera delle 50mila firme.

Milioni di persone nel mondo vorranno mettere le mani sulla valuta australiana a causa del riferimento ai Simpson, facendo salire il valore della valuta stessa.

È così che il signor Thomas Probsts argomenta la decisione di aprire la sua petizione. E poi, non contento, continua dicendo che qualsiasi politico con un po' di buon senso capirebbe subito il valore della sua idea.
Perciò è meglio che i suoi compatrioti si muovano a firmare per portare la legislazione all'attenzione del parlamento e farla approvare il prima possibile.

Ma FOX che ne pensa di questa divertente (e provocatoria) trovata?
Il produttore esecutivo Al Jean, intervistato da THR, ha scherzato come suo solito: "Dateci il 10% delle commissioni!"; il che non sarebbe nemmeno troppo, per risollevare l'economia australiana.

I Dollarydoos australiani diventeranno una realtà?RhysLlewellyn @reddit

I Dollarydoos se ne stanno lì buoni buoni in attesa di una decisione ufficiale (che qualcosa ci dice non arriverà mai).

Tu, intanto, puoi rivederti le loro origini in un episodio del 1995: Bart vs Australia, dove il bagarospo importunava un ragazzo australiano al fine di scoprire in che direzione vorticava l'acqua dello sciacquone da quel lato dell'Equatore.

 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV