Il meglio del peggio

Pokémon GO in chiesa: confermata la pena al blogger russo

Confermata la pena di 3 anni e mezzo di reclusione per Ruslan Sokolovsky, blogger colpevole di incitamento all'odio religioso per aver giocato a Pokémon GO nella Cattedrale sul sangue di Ekaterinburg e per aver pubblicato il video su YouTube.

Diego Galli Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Ruslan Sokovovsky, colpevole di aver giocato in chiesa a Pokémon GO

Confermata la pena di tre anni e mezzo di carcere per il blogger Ruslan Sokolovsky, popolare 22enne russo colpevole di aver caricato su YouTube un video che, secondo le autorità russe, inciterebbe addirittura all'odio religioso.

Stiamo parlando del medesimo reato che costò ben due anni di carcere a due delle Pussy Riot, che nel 2012 avevano cantato all'interno della Cattedrale del Cristo Redentore di Mosca. Questa volta però niente canti, ma solamente un video che ritrae il blogger impegnato nella cattura di nuovi mostriciattoli con la celebre app Pokémon GO.

Forse, ad aggravare maggiormente il reato, potrebbe essere stato il particolare luogo del misfatto, la Cattedrale sul Sangue di Ekaterinburg, chiesa costruita dove l'ultimo zar, Nicola II di Russia venne ucciso al termine della Rivoluzione russa. I problemi per Ruslan cominciarono subito dopo l'11 agosto dello scorso anno, quando il video era da poco stato caricato su YouTube. Dopo aver raggiunto in breve tempo quasi due milioni di views, il blogger venne arrestato e messo ai domiciliari già nel mese di ottobre, suscitando numero proteste da parte di attivisti e ONG subito schieratesi dalla sua parte (come Amnesty International).

Ora, con la conferma della pena, arriva anche una condanna a 160 ore di lavori socialmente utili. Una pena decisamente pesante per aver caricato un semplice video di Pokémon GO, che tuttora continua a riapparire ciclicamente su YouTube forse come monito di quanto una bravata possa costare particolarmente cara nella fredda Russia.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV