Il meglio del peggio

Donna-carota nuda all'Expo, pioggia di polemiche

Nel padiglione di Eataly all'Expo di Milano è esposta un'opera d'arte che sta sollevando un vespaio di polemiche. Si tratta della "Donna Carota" di Luigi Serafini.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

L'opera d'arte Donna Carota all'Expo 2015

L'Expo 2015 di Milano ha come tema principale l'alimentazione, tema che viene declinato in centinaia di modi in tutti i padiglioni. In quello di Eataly c'è il punto di vista dell'artista Luigi Serafini, un punto di vista particolare che ricorda un po' l'arte di rottura alla Maurizio Cattelan.
L'opera in questione si chiama "Donna Carota" e ritrae proprio questo: un curioso ibrido fra una donna e l'ortaggio arancione.

La Donna Carota è infatti l'unione di una donna, nuda, fino allla zona pubica con una carota gigante. Sembra un po' una sirena in chiave vegetale.
Ecco l'immagine dell'opera nella sua interezza:

L'opera d'arte Donna Carota

La Donna Carota è stata voluta da Vittorio Sgarbi nel padiglione di Eataly e di certo non passa inosservata: oltre alle nudità in bella mostra, infatti, ci sono anche carote sparse nelle vicinanze e due sostenute nelle mani della donna.
In molti ci hanno visto simboli fallici a go go.

opera d'arte Donna Carota esposta all'EXPO

Tuttavia siamo davanti ad un'opera d'arte che, come tale, non dovrebbe essere considerata per cosa ritrae ma per cosa significa. E noi ci vediamo un'inno alla Madre Terra, assimilata fin dall'antichità alla donna per la capacità di dare alla luce nuova vita.
Vita che non sarebbe possibile senza i frutti della natura.

Al Fatto Quotidiano, poi, l'artista ha confermato che l'opera simboleggia effettivamente una divinità.

La consigliera comunale di Sinistra per Pisapia, Anita Sonego, invece pensa questo: 

È talmente trashissima, maschilista e pecoreccia che non varrebbe la pena parlarne. Ma assieme all'indignazione c'è lo sconforto per un immaginario maschile ancora a questo livello. Cari signori, non vi siete accorti che qualcosa è cambiato e sta cambiando? Identificare la donna con un ortaggio (oltretutto un simbolo fallico) è completamente fuori di ogni possibile sanità mentale.

Sull'esistenza della parola "pecoreccia" abbiamo qualche dubbio, però anche il web ha condannato la Donna Carota con tweet e commenti al vetriolo:

Per fortuna che c'è anche chi ci ride sopra:

Insomma, sembra che l'autore abbia colto nel segno con la sua opera d'arte. A noi non sembra nulla di così drammatico ma l'opinione pubblica appare unita nello sdegno.
Come se non ci fosse altro da condannare in Italia...

E tu cosa ne pensi della donna carota? Facci sapere nei commenti qui sotto!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV