Il meglio del peggio

Canada, i Crime Comics presto ritorneranno legali

In Canada sta per essere abrogata una legge molto particolare che risale alla fine degli anni Quaranta: si tratta della messa al bando dei Crime Comics, un genere di fumetti particolarmente violento, ispirato a eventi realmente accaduti.
La copertina di uno dei Crime Comics

Nel tentativo di revisione di alcune parti della legislazione canadese, il Primo Ministro Justin Trudeau è al lavoro per abrogare diverse leggi vetuste e... particolarmente bizzarre. Per esempio, alcune riguardano il divieto di ingaggiare duelli, o di praticare atti di stregoneria, ma ce n'è una in particolare che riguarda la messa al bando dei Crime Comics.

Ma cosa sono i Crime Comics, e come mai dei semplici fumetti sono stati addirittura messi al bando?

I Crime Comics sono una tipologia di fumetti, molto popolari negli anni Trenta e Quaranta, che ripropongono atti violenti e criminali nelle loro storie, spesso purtroppo realmente accaduti. Furono messi al bando verso la fine degli anni Quaranta con la Legge Fulton, con lo scopo di prevenire la nascita di atti di delinquenza nei giovani, principali lettori di questo genere di fumetti.

Ad oggi, chi è in possesso di Crime Comics ai fini di pubblicarli, venderli o comunque farli circolare, rischia fino a due anni di carcere!

Naturalmente, tanti autori ed editori nel corso degli anni si sono opposti a questa legge, finendo spesso in Tribunale. Così ora, autori come Ed Brubaker e Sean Phillips con il loro Killing or Be Killed, o Matt Fraction e Chip Zdarsky, creatori di Sex Criminals, potranno dormire sogni tranquilli sapendo di non dover più rispondere legalmente del successo dei loro prodotti!

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV