Il meglio del peggio

Burger King assume gamers per vendere cibo durante le partite online

Burger King cerca gamers per il primo Burger Clan, l'iniziativa realizzata con PlayStation. Ecco come funziona.

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il progetto di Burger King e PlayStation

Burger King vuole conquistare i gamers, partita dopo partita. E lo fa con un progetto molto ambizioso che ultimamente sta facendo parlare molto. Si potrebbe definire il prossimo passo della pubblicità, ma in realtà è un nuovo modo di concepire la ristorazione.

Hamburger dopo hamburger, i gamers di Burger King saranno i primi a coniugare la prenotazione di cibo da asporto e partite alla PlayStation. Tutto grazie ad un nuovo progetto chiamato Burger Clan. 

Il colosso della ristorazione veloce infatti ha deciso di coniugare due delle cose più amate dai giovani (e non solo) d'oggi: i videogiochi ed il cibo. Per farlo ha pensato a un vero e proprio piano d'azione che permetterà a gamers scelti appositamente da Burger King di interagire con altri giocatori alla ricerca di cibo e di prendere le ordinazioni direttamente tra un comando della PlayStation e l'altro.

L'iniziativa è stata pubblicizzata attraverso un video diffuso su YouTube, che spiega in tutto e per tutto come funzionerà il progetto. 

Se il video non fosse abbastanza chiarificatore, ecco qualche dettaglio su come funziona l'iniziativa. Durante le prossime settimane, uno dei numerosi ristoranti Burger King si trasformerà in una vera e propria centrale operativa, nella quale dei gamers professionisti avranno il compito di sfidare altri giocatori del territorio circostante e di sondare il terreno, pronti a prenotare le ordinazioni e a soddisfare la voglia di cibo dei gamers.

Si tratta di un tipo di iniziativa decisamente nuovo, un esperimento che permetterà alla catena di ristorazione veloce un approccio che fino ad ora non è stato mai provato prima. I gamers assunti da Burger King infatti saranno "compagni di gioco" dei clienti e avranno il difficile compito di capire il momento più adatto per proporre uno spuntino ai giocatori che incontrano durante il match. Non dovranno risultare troppo insistenti o distrarre gli altri gamers dalla partita. Compito più difficile del previsto. 

Fino a questo momento Burger King ha reso noto al pubblico solo uno dei nomi che userà per essere presente all'interno del Buger Clan, ed è quello del campione di FIFA Alfonso Ramos Cuevas. Gli altri nomi di sicuro non tarderanno ad arrivare. 

Se già state preparando la vostra PlayStation per giocare ed ordinare uno dei piatti di Burger King, ci sono brutte notizie, a meno che non siate residenti in Spagna. In questo momento infatti l'unico Burger Clan sarà attivato in Spagna, precisamente in un ristorante Burger King di Madrid. Se l' iniziativa dovesse andare bene (come secondo le previsioni fatte) di sicuro non tarderanno ad arrivare altre centrali operative diffuse nel resto del mondo. 

Se siete dei gamers dunque, doppie gioie per voi: Burger King magari potrebbe assumervi come gamers, oppure potreste finalmente ordinare un hamburger senza alzarvi dal divano o prendere il telefono.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV