Il meglio del peggio

#BoycottDolceGabbana: Elton John guida l'epica rivolta contro Dolce & Gabbana

Un commento non gradito sulla famiglia (tradizionale) e si scatena l'inferno: Elton John guida la carica contro Dolce & Gabbana, opposti alla fecondazione in vitro.

FlopTV Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Dolce & Gabbana nell'immagine usata da Elton John

È uno scontro tra titani: Elton John contro Dolce & Gabbana. Dolce & Gabbana contro Elton John.

Al centro della diatriba c'è la famiglia (tradizionale), così come definita dal duo di stilisti italiani. In un'intervista a Panorama, Dolce e Gabbana hanno dichiarato di essere contrari ad adozioni gay e inseminazione artificiale. Non l'avessero mai fatto!

Elton John, che ha motivo di farlo, l'ha presa un (bel po') sul personale: i suoi due figli in vitro non sono "artificiali" o "sintetici".
Ed ecco che, armato di Instagram, il cantante ha lanciato l'insulto definivo: le idee di Dolce e Gabbana sono arcaiche e antiquate quanto i loro vestiti.

Era il momento che il mondo dell'alta moda aspettava da secoli.
L'hashtag #boycottdolcegabbana comincia a prendere piede, trasformandosi in un'epica rivolta grazie al sostegno di altre personalità di rilievo.

Tipo Courtney Love, che ci tiene a sottolineare l'incoerenza stilistica di Dolce & Gabbana in più modi che uno:

 Ma non mancano d'inserirsi nella lotta anche autorità italiane, che d'improvviso si trovano a fare i conti con la loro coscienza.

Ornella Vanoni ci ricorda, per esempio, che l'ardente odio provato nei confronti di chi non è d'accordo con noi può facilmente tenere al caldo i barboni:

Se la Vanoni è tormentata dal dubbio, Stefano Gabbana non lo è per niente. Lui sa benissimo perché Elton John ha detto quello che ha detto:

Il commento "Fascista!" lasciato dallo stilista sul profilo di Elton John è subito stato cancellato. Le ipotesi sono 2:

  1. Stefano Gabbana si è vergognato di non sapere come si scrive "John"
  2. Stefano Gabbana si è vergognato di non sapere come si scrive "John"

La terza possibilità è che Stefano Gabbana si sia vergognato di non sapere come si scrive "John".

Fallimenti ortografici a parte ("AUTOCORRECT DI MERDA", avrà gridato qualcuno), è innegabile che Stefano Gabbana si stia godendo di questo momento di impopolarità.

E se lo sta godendo all'estremo, a giudicare da come ha tappezzato il suo profilo Instagram di articoli che parlano di lui e di gente che dà ragione a lui e al suo collega:

Il profilo Instagram di gente che dà ragione a Stefano Gabbana

Intendiamoci, qui la lotta continua.

Tra interviste ai giornali seri (che non hanno meglio di cui parlare) e gli articoli trash online (perché ci piace aizzare la gente), l'hashtag #boycottdolcegabbana continua a trendare, orgogliosa.

Non ti sbagliare, eh; pure gli stilisti hanno i loro supporter. Come nel caso di #jesuischarlie, c'è anche chi è #jesuisD&G: la libertà d'espressione è libertà d'espressione in ogni caso, anche quando s'insulta gli altri (per sbaglio).

Quindi a noi non rimane che chiederci una cosa sola:

 

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV