Il meglio del peggio

Biologi e scienziati discutono sulla peggiore puzza del mondo

Alcuni scienziati hanno cercato di rispondere su Twitter alla domanda da un milione di dollari di tutto l’universo: qual è la puzza peggiore del mondo?

Danilo Abate Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Niente di peggio di un odore orribile sotto al naso

Alcuni biologi hanno intavolato su Twitter una discussione per rispondere alla domanda da un milione di dollari di tutto l’universo: qual è la puzza peggiore del mondo?

Stando a quanto riportato da The Verge, il dibattito è stato iniziato da David Steen, esperto di rettili e anfibi. Nel mese di marzo infatti gli venne chiesto:

Nel corso di tutto il tuo lavoro, qual è stato l’odore più disgustoso che tu abbia mai annusato?

Gli odori terribili messi in gioco dagli esperti sono stati veramente tantissimi: dalla “fragranza” di cadavere agli effluvi corporali fino a qualsiasi cosa avesse a che fare col pesce, ma la risposta definitiva è stata: tartarughe morte!

David precisa che i rettili riescono a puzzare terribilmente già da vivi, a questo bisogna poi aggiungere il caldo opprimente, l’umidità dell’aria della Georgia, e non c’è nulla di più schifoso che una tartaruga morta in questo scenario.

Il biologo David Syzdek conferma la tesi dell’amico Steen. I cadaveri di tartaruga sono il peggio del peggio!

Sembra però esserci una serrata competizione. Pensate ad esempio alle ghiandole secretorie di donnola, le quali sono dotate di piccole sacche anali contenenti un liquido oleoso da spruzzare come arma di difesa.

Poi abbiamo un altro valido candidato: una borsa piena di rane morte, per qualche strana ragione, gettata su di un treno.

Ci sarebbe da aver paura dei passeggeri che girano al giorno d’oggi!

Jeff Higdon riesce però comunque a sorprenderci con un caso particolare. La sua carcassa maleodorante era così grande da necessitare un trattore per il trasporto: stiamo parlando di una balena morta! Aggiungiamo anche sei settimane di decomposizione!

L’account di Nasty Biologist ci fornisce poi altre “appetitose” realtà: cose morte da così tanto tempo da gonfiarsi, vomito d’avvoltoio, feci espulse da qualsiasi animale abbia ingerito pesce.

Insomma, di odori nauseabondi possibili ce ne sono a bizzeffe, e ci si domanda quanto coraggio avranno avuto gli scienziati partecipanti al sondaggio non solo a sniffare quelle fragranze, ma addirittura immortalare con una foto la fonte della orribile puzza.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV