Floppy

Muore Stanley Weston, il creatore di G.I. Joe. Aveva 84 anni

Stanley Weston, il creatore dell'action figure conosciuta come G.I. Joe, si è spento all'età di 84 anni. Ha rivoluzionato il mondo dei giocattoli.

Concetta Suriana Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Stanley Weston con l'action figure

Stanley Weston, il "padre" di personaggi simbolo del mondo del gioco e del cinema degli ultimi 50 anni come G.I. Joe e ThunderCats, è morto. Secondo le fonti, il fatto risale al 1 maggio di questo anno, data nella quale Stanley Weston si trovava a Los Angeles. Weston, circondato dai suoi cari tra i quali il fratello, i tre figli ed i nipoti, ci ha lasciati all'età di 84 anni.

Nato nel quartiere di Broolkyn, Stanley Weston aveva fatto parte del corpo militare degli Stati Uniti d'America, prendendo parte anche alla guerra in Corea. Proprio dal mondo militare arrivò l'idea per uno dei "giocattoli" che avrebbe cambiato il mondo, ispirando decenni di cinema ed action figures. Dopo essere tornato dal fronte, Stanley Weston iniziò a lavorare per la società pubblicitaria di McCann Erickson, dimostrando un talento unico che poi lo portò a creare il prototipo di quello che sarebbe diventato poi il G.I. Joe che tutti conosciamo.

Prendendo spunto dai soldati americani con cui aveva condiviso parte della sua vita, Stanley Weston creò negli anni '60 la prima "bambola" dedicata inizialmente solo al mondo maschile, in una società dominata dalla bambola per eccellenza: la Barbie. Il successo di G.I. Joe arrivò quando la Hasbro decise di acquistare i diritti dell'action figure militare, consacrandola così a un successo mondiale che dura ancora oggi.

Da lì G.I. Joe non si è mai fermato, diventando l'ispiratore delle action figures delle successive generazioni, come Action Man e Big Jim. Il successo di G.I. Joe negli anni è stato tale da essere diventato anche il soggetto di due film usciti nel 2009 e nel 2013 che hanno visto la presenza di Channing Tatum nei panni del protagonista, oltre a Sienna Miller, Joseph Gordon Levitt e Dennis Quaid.

La locandina di G.I. JoeCopyright G.I. Joe
La locandina del film di G.I. Joe

Dalla creazione di G.I. Joe, Stanley Weston portò al successo la compagnia da lui fondata, la Weston Merchandising, divenuta poi Leisure Concepts Inc.

Le action figures create comprendevano anche personaggi dei mondi di Star Wars, WWE, The Legend of Zelda e molto altro ancora. Tutto questo permise a Weston di essere incluso nel 1989 nella lista dei membri della Licensing Industry Hall of Game, tra i quali spiccavano i nomi di Walt Disney e George Lucas.

Anche se il suo nome è rimasto nell'ombra rispetto a quello di altri "padri" di supereroi, come l'amatissimo Stan Lee, Weston ha avuto il merito di aver creato un personaggio iconico, non idealizzato, ma basato su esseri umani reali, che poi successivamente Hasbro ha ripreso ed ampliato, aggiungendo personaggi di varie etnie, ceti sociali e diventando così la prima action figure che ha abbattuto le barriere razziali e di sesso.

Lo stesso nome dell'action figure riprende il gergo militare della seconda guerra mondiale, per il quale l'acronimo G.I. stava per Government Issue, nome che indica il comune soldato di fanteria.

Non ci resta che unirci al cordoglio di tutti i fan di G.I. Joe e dei familiari di Stanley Weston.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV