Floppy

Scoperto dagli scienziati verme mostro nelle paludi delle Filippine

Si tratta di un essere piuttosto strano di colore nero, lungo fino a un metro e mezzo e protetto da una conchiglia. Si ciba di zolfo.

Alice Militelo Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Il verme mostro in laboratorio

Quando la realtà supera la fantascienza! Sembra questa la sintesi perfetta per raccontare la scoperta di alcuni scienziati di un oscuro verme che abita le paludi delle Filippine. È lungo un metro e mezzo e si nutre esclusivamente di zolfo. 

Si tratta di un mollusco, imparentato con i cosiddetti 'vermi delle navi' (i Teredinidi), che popola i fondali fangosi di alcune lagune delle Filippine e descritto sulla rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas).

Studio sul verme delel Filippine

Lo studio è condotto da un team internazionale di ricerca guidato da Daniel Distel, dell'Università americana dello Utah, il quale ha parlato di una specie molto rara e unico membro della sua famiglia animale che si nutre scavando nei sedimenti marini anziché nel legno. Stando alle informazioni che si possiedono sino ad ora, lo strano essere sembrerebbe innocuo, per quanto repellente. Sono piuttosto lenti e e la loro principale fonte di energia proviene da batteri con i quali coabitano.

Le analisi indicano che questi vermi vivono in ambienti ricchi di solfuro di idrogeno e non possiedono un apparato digerente sviluppato. Sfruttano - dunque - gli "amici" batteri per la loro abilità a trasformare i composti dello zolfo in materiali organici. Gli studiosi erano al corrente dell'esistenza di questi vermi solo da racconti di pescatori locali. Sino ad ora, nessun biologo era riuscito a prenderne uno vivo e a studiarlo.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV