Floppy

Scattare foto col pensiero? Si può fare, con MindRDR

Esiste un'app che funziona col pensiero (e i Google Glass). Si chiamo MindRDR e, attraverso uno speciale apparecchio un po' inquietante, legge le onde cerebrali e le traduce in azioni.

Andrea Sala Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Uomo indossa i Google Glass e usa l'app MindRDR

I Google Glass, gli occhiali di Google, ora non sono più un'esclusiva degli USA e questa maggior disponibilità ha aumentato anche il numero di app dedicate presenti sul mercato.
Una delle più interessanti è MindRDR, che promette di far interagire l'utente e gli occhiali attraverso il pensiero.

Esatto, avete capito bene. Con MindRDR - e i Google Glass e la "cuffia" Neurosky MindWave EEG - si potrà ad esempio scattare foto e condividerla su Facebook semplicemente pensandolo.
L'app in sé è gratuita, anche se per poterla utilizzare bisogna aver già sborsato i 1500 dollari necessari per acquistare i Google Glass e 89 euro per la  cuffia neurale.

LEGGI ANCHE: Ecco i pantaloni che ricaricano il telefono tenendolo in tasca

C'è da dire che MindRDR è ancora in una fase embrionale ma in futuro l'app dovrebbe permettere di interagire in molti modi differenti con svariati contenuti, sempre misurando le onde cerebrali e traducendole in azioni.

Sembra bellissimo vero? Vero, ma c'è un "ma". In pubblico avremmo questo aspetto:

Google Glass e cuffia neurale

Certo, se sei felice di andare in giro con tutta questa roba attaccata alla testa per fare una foto allora non c'è problema.

Scherzi a parte, ci aspettiamo che col passare del tempo tutto venga rimpicciolito e diventi più "indossabile". Per ora se si vuole sperimentare la tecnologia più avanzata del momento bisogna accettare di sembrare dei mezzi-cyborg.
Io lo fare comunque.

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV