Pino Scotto, il guest host di King of Faida

Autore:

Pubblicato: | Aggiornato:

Dietro ad un nome da principe si nasconde l’anima di un cantante heavy dal vocabolario non proprio forbito. Si chiama Giuseppe Scotto Di Carlo, ma nell’ambiente è famoso come Pino Scotto, frontman dei Fire Trails, noto per aver militato nei Vanadium, guest host di King of Faida, Pino Scotto è il Beppe Grillo del Metal!

Telecronista di King of Faida, Pino Scotto avrà un ruolo fondamentale domenica 15 maggio 2011 alla Stazione Birra di Ciampino.
Sarà lui a decidere i match della fase eliminatoria del torneo, ovvero qualificazione e quarti di finale e siamo sicuri che sarà imparziale.

Pino Scotto ha un passato rumoroso, spesso si è scagliato contro la politica italiana, il mondo dello spettacolo e l’industria musicale, rivolgendosi con folclore a tutti quegli artisti che, secondo la sua opinione, sono creati "a tavolino" e che si fanno corrompere per ottenere un facile successo.

Pino Scotto è il fautore del "Pinopensiero" che afferma che non bisogna comprare i dischi dei gruppi famosi, ma bisogna scaricarli, mentre si è moralmente obbligati a comprare i suoi cd e quelli dei gruppi sconosciuti, da lui consigliati purché siano rigorosamente Metal.

Se non sei metallaro: "Datte foco!".

Pino Scotto ha parentele con tutti i più grandi musicisti del panorama internazionale: è clone e al tempo stesso fratello di Ozzy Osbourne, zio di Lemmy, nipote di Leone di Lernia nonché cugino di Richard Benson e di Mariottide.

Volgare, colorito, esplicito, Pino Scotto non ha paura di esprimere pareri e gli insulti di Davide Di Porto non lo intimoriscono affatto.
Lo dimostra in questo video (sconsigliato ad un pubblico sensibile!).

Ti è piaciuto questo post? Votalo!

Altro su #Davide Di Porto

Iscriviti alla newsletter di FlopTV

Riceverai il meglio del nostro peggio anche via email!

Iscrivendoti acconsenti alle condizioni d'uso di FlopTV